Concerti Porta Ticinese / Via Privata Tirso, 3

Cecco e Cipo: da X Factor a Milano

Il duo musicale, salito alla ribalta dopo la partecipazione a X Factor, suona nel capoluogo lombardo e rilascia un'intervista a Milano Today

Cecco e Cipo, con il loro due primi dischi in mano, prima dell'esibizione milanese

Cecco e Cipo, solo qualche mese e fa, li conoscevano in pochi. Due stralunati cantanti indie-pop, toscanissimi, con brani orecchiabili e surreali. Qualche loro canzone ricorda quelle di Rino Gaetano. Un giorno fanno un provino al più noto dei talent show musicali, X Factor, e la coppia di ragazzi diventa  (quasi) un fenomeno musicale.

Sabato 17 gennaio hanno suonato per la prima volta a Milano al 75 Beat (in realtà si erano esibiti in un contest tanti anni fa insieme ad altre band), una bella risposta di pubblico e uno spettacolo decisamente piacevole.

Come può cambiare la vita con pochi minuti in televisione. “Noi ci abbiamo sempre provato – raccontano a Milano Today – ovvio sognavamo di fare questo. Ma la prima cosa che si pensava era divertirsi. Poi un giorno finiamo dove siamo finiti e la nostra vita è cambiata”. Cecco e Cipo, infatti, vanno a X Factor e, per caso, fanno una delle loro canzoni che poi diventerà una delle più celebri: Vacca Boia. “Quando  abbiamo fatto il provino – continua a raccontare la coppia – gli autori ci avevano messo in bocca un pezzo non nostro, Sunday Morning dei Velvet Underground. Quel brano, a noi, veniva un disastro. Poi però, vedendoci un po’ spaesati sul palco, Morgan e gli altri giudici ci hanno chiesto se avessimo avuto una canzone nostra, abbiamo fatto Vacca Boia ed è successo quello che è successo”.

Cecco e Cipo avevano, infatti, poco meno di 5000 fan sulla loro pagina facebook, ora quasi 90000. Per non parlare delle visualizzazioni delle loro canzoni su you tube che superano, abbondantemente, il milione. “Siamo cresciuti un bel po’ – dicono i due – per noi ora è tutto un piacevole esperimento: un nuovo ritmo di vita, alberghi, spostamenti, tantissime date”. 

Il duo parla sempre alternandosi alle risposte, sono naturali, amici da sempre e dai loro occhi si capisce palesemente che non fingono. Un successo che, ovviamente, ha portato anche le prime critiche: “non capiamo il perché, i fan della prima ora ci condannano il passaggio in televisione, ma dal nostro primo disco (Roba da Maiali) al secondo (Lo Gnomo e lo Gnu), noi facciamo sempre la stessa nostra stralunata musica”.

A Milano, nel live di sabato 17 gennaio al 75 Beat, è andato tutto per il verso giusto. C’era il sold out e per accontentare le tante persone rimaste fuori, il prossimo 20 marzo, al Circolone di Legnano, hanno già fissato una nuova data. “Dall’esperto di indierock, ai bambini che cantano a memoria le nostre canzoni, sotto il palco ci troviamo di tutto chi poteva immaginarlo. L’altra giorno - concludono Cecco Cipo -  eravamo a Torino, dopo il live una ragazza ci ferma, ci fa i complimenti e ci racconta che prima d’allora non aveva mai visto un concerto in vita sua!”.

Gli sbarbati ragazzi di Vinci, infatti, hanno il potere di coinvolgere. Sembrano un corpo estraneo a tutto, dei moderni Cochi e Renato, con qualche "c" più aspirata, ma con la stessa voglia di sorprendere.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cecco e Cipo: da X Factor a Milano

MilanoToday è in caricamento