Concerto di Natale nella basilica di Sant'Ambrogio - giovedì 19 dicembre ore 21 - ingresso libero

Gennaro Cardaropoli violino - Lara Biancalana violoncello - Carlotta Maestrini pianoforteOrchestra Carlo CocciaMassimiliano Caldi - direttoreMusiche di F. Mendelssohn, P. I. Tchaikovsky, A. Dvořák, E. Sollima, W.A. MozartConcerto offerto dalla Fondazione Enzo Hruby alla Città di Milano

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

Torna giovedì 19 dicembre alle ore 21 il tradizionale appuntamento con il Concerto di Natale organizzato dalla Fondazione Enzo Hruby nella Basilica di Sant’Ambrogio a Milano. In questo luogo eccezionale, la cui protezione è sostenuta dalla Fondazione Hruby nell’ambito di un importante progetto pluriennale, risuonerà la grande musica classica eseguita da alcuni tra i migliori giovani interpreti italiani, sostenuti dall’Associazione Musica con le Ali, che collabora alla realizzazione del concerto. Gennaro Cardaropoli (violino), Lara Biancalana (violoncello) e Carlotta Maestrini (pianoforte) si esibiranno accompagnati dall’Orchestra Carlo Coccia di Novara diretta da Massimiliano Caldi in un ricco programma che prevede il Concerto per violino e orchestra op. 64 di F. Mendelssohn; Pezzo capriccioso op. 62 e Andante cantabile op. 11 per violoncello e orchestra di P. I. Tchaikovsky; Rondò op. 94 per violoncello e orchestra di A. Dvořák; Toccata 1951 per pianoforte e orchestra di E. Sollima; Concerto n. 3 per pianoforte e orchestra K. 40 di W.A. Mozart. Ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili Per informazioni: tel. 02.38036625 – info@fondazionehruby.org FONDAZIONE ENZO HRUBY- E’ stata costituita a Milano nel 2007 per promuovere la cultura della sicurezza intesa quale protezione e salvaguardia dei beni pubblici e privati di interesse artistico, monumentale, storico e paesaggistico attraverso il corretto impiego delle più moderne tecnologie. Tra le diverse iniziative, offre un contributo concreto per la protezione del patrimonio culturale italiano assumendosi gli oneri per la messa in sicurezza di beni e monumenti attraverso sistemi antintrusione, di videosorveglianza e antincendio. Tra i progetti pluriennali in corso si ricordano quelli destinati al Teatro La Fenice di Venezia, alle Gallerie degli Uffizi di Firenze, alla Basilica di Sant’Ambrogio e al Museo Teatrale alla Scala a Milano.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento