Corso per diventare visual merchandiser professionista

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

Nel corso del secolo scorso la grande distribuzione, soprattutto quella statunitense, ha studiato e sviluppato sulla propria esperienza una tecnica di esposizione del prodotto sempre più efficace.

A partire dagli anni 50 il punto vendita si è scoperto capace di comunicare non solo grazie all'assortimento ed alla qualità dei prodotti offerti ma anche grazie alla loro disposizione e presentazione all'interno del negozio.

Nella seconda metà del 900 anche i piccoli commercianti hanno iniziato a investigare sulle possibilità offerte dal dialogo visivo con i clienti: nasce così il visual merchandising.

Oggi il visual merchandising è onnipresente: in banca o al supermercato, in posta o dal fruttivendolo, in un negozio di sport come in un atelier di alta moda.

Il visual merchandiser è un creativo che applica le tecniche di marketing, conosce la psicologia del prodotto ed il target a cui è rivolto, conosce il mercato per cui opera ed è attento alle nuove tendenze.

Può lavorare per un azienda o operare da libero professionista, deve essere comunque disponibile a viaggiare e deve saper interpretare il gusto del cliente e dell'azienda.

La formazione del visual merchandiser prevede l'acquisizione delle tecniche di base attraverso un corso di visual merchandising seguita dall'esperienza pratica con un professionista senior.

ASSOVISUAL opera nel settore della formazione da oltre dieci anni proponendo Corso Full-Immersion di VISUAL MERCHANDISING (5 giorni-40 ore) a Milano.

Per qualsiasi informazione vi invitiamo a contattarci allo 02.48.71.35.21 oppure all'indirizzo mail info@assovisual.it.

Torna su
MilanoToday è in caricamento