Cultura

Boldi interpreterà Berlusconi nel prossimo film di Sorrentino? Poi la smentita

Il film è il secondo lungometraggio del regista su un personaggio politico dopo "Il Divo". La stampa specializzata dà per certa la scelta di Boldi

Boldi in un'immagine recente

Che 'Cipollino' avesse grandi simpatie per l'ex premier Silvio Berlusconi non è mai stato un mistero. Lui, insieme a diversi fedelissimi, era anche andato anche a trovarlo durante il periodo in affidamento ai servizi sociali a Cesano, due anni fa, dopo la condanna. E l'ha sempre elogiato e difeso pubblicamente. 

Ma quella che era solo una passione professionale potrebbe ben presto diventare una vera e propria interpretazione. Il comico, infatti, sarebbe in pole position - molti giornali specializzati lo danno già come scritturato - per il prossimo film di Paolo Sorrentino che racconterà la vita del leader di Forza Italia. E' stato lo stesso regista ad annunciare il progetto sull'ex Cavaliere. 

Una scelta forse irrealizzabile nel concreto, ma molto suggestiva. Lo stesso entourage di Sorrentino, in tarda serata di giovedì, ha smentito la notizia, dicendo che nessuna decisione è stata presa e che Boldi non è stato scelto. Non ancora almeno. Le riprese dovrebbero iniziare nel 2017 e il titolo dovrebbe essere Loro. Sorrentino è reduce dal successo della serie tv The Young Pope, con Jude Law che interpreta il pontefice Pio XIII, il fittizio primo papa americano della storia. E' il secondo suo lungometraggio su un personaggio politico di rilievo, dopo Il Divo, dedicato a Giulio Andreotti e interpretato da Toni Servillo 8 anni fa. 

Il film non sarà una commedia. Boldi aveva già interpretato un ruolo drammatico, molto lontano dalle gag fisiche e slabbrate dei cinepanettoni, in Festival di Pupi Avati. Era la storia di un comico in declino inaspettatamente in lizza per un importante riconoscimento. Un'interpretazione intensa che aveva convinto i critici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Boldi interpreterà Berlusconi nel prossimo film di Sorrentino? Poi la smentita

MilanoToday è in caricamento