Cultura Duomo / Piazza del Duomo, 14

Presentata la mostra di Marc Chagall a Milano

"Marc Chagall. Una retrospettiva 1908-1985": a Milano la più grande mostra italiana dedicata all'artista ebreo

Mostar Marc Chagall

E’ stata presentata martedì 16 settembre a Palazzo Reale la mostra “Marc Chagall. Una retrospettiva 1908-1985, la più grande esposizione dedicata in Italia a Marc Chagall, composta da oltre 220 opere, in programma dal 17 settembre 2014 al 1° febbraio 2015. La mostra partecipa a Milano Cuore d’Europa, il palinsesto culturale multidisciplinare dedicato all'identità europea della città anche attraverso le figure e i movimenti che, con la propria storia e la propria produzione artistica, hanno contribuito a costruirne la cittadinanza europea e la dimensione culturale.

"Con opere provenienti da prestigiose collezioni pubbliche e private, tra le quali molti capolavori, questa mostra intende ripercorre una mappa non solo geografica, ma soprattutto artistica e spirituale complessa e caleidoscopica, che sta a fondamento dell’originale ‘profilo apolide’ dell’artista”, ha dichiarato l'assessore comunale alla Cultura Filippo Del Corno.

L’esposizione guida infatti i visitatori lungo tutto il percorso artistico di Marc Chagall, accostando, spesso per la prima volta, opere ancora nelle collezioni degli eredi, e talvolta inedite, a capolavori provenienti dai maggiori musei del mondo, quali il MoMa, il Metropolitan Museum di New York, la National Gallery di Washington, il Museo Nazionale Russo di S. Pietroburgo, il Centre Pompidou, oltre a 50 collezioni pubbliche e private che hanno generosamente collaborato.

"Ciò che ci è sembrato importante mostrare in questa esposizione è la modernità di questo grande artista. Nei diversi viaggi intrapresi (Russia, Usa e Francia) Chagall ha infatti avuto la grande capacità di mescolare diverse culture e diverse religioni", ha dichiarato Claudia Zevi, curatrice della mostra di Palazzo Reale e anche di quella presente al Museo Diocesano. Oltre 60 opere e 22 inedite gouaches preparatorie sono infatti presenti all'interno della mostra presente nel museo in Corso di Porta Ticinese intitolata "Chagall e la Bibbia", esposizione che approfondisce il tema del messaggio biblico dell'artista.

Anche nelle parole di Meret Meyer, co-curatrice della mostra e nipote di Chagall, viene evidenziata l'importanza di questa mostra, oltre che il realismo della sua attività artistica: "Questa esposizione si differenzia rispetto a tutte le altre perchè ci permette di collegare la storia e la realtà di Chagall senza diminuire la parte di poesia e di sogno delle sue opere. Soprattutto questa mostra consente di capire che il vero punto di partenza di mio nonno era sempre la realtà."

Alla presentazione era presente inoltre Domenico Piraina, direttore di Palazzo Reale, che ha inquadrato questa mostra come componente fondamentale di un percorso che posiziona la città di Milano come una delle capitali europee dell'arte.

Dopo Milano, dal 27 febbraio al 28 giugno 2015, in virtù di un consolidato rapporto di cooperazione culturale tra Palazzo Reale di Milano e il Musées royaux des Beaux-Arts de Belgique iniziato nel 2009, la mostra di trasferirà in quest’ultima prestigiosa struttura a Bruxelles.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presentata la mostra di Marc Chagall a Milano

MilanoToday è in caricamento