menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La presentazione all'ex Ansaldo (foto Twitter Comune di Milano)

La presentazione all'ex Ansaldo (foto Twitter Comune di Milano)

6 mila mq di creatività e innovazione: nasce lo spazio ex Ansaldo

Al via i lavori di ristrutturazione: due piani per creatività, innovazione e idee d'impresa. Sarà gestito da Arci e altre associazioni

Uno spazio dedicato alla creatività: è l'ex Ansaldo in zona Tortona. Si tratta di più di 6 mila metri quadri che verranno dedicati a tutte le declinazioni della creatività e dell'innovazione, da quelle imprenditoriali a quelle ricreative. La presentazione martedì 31 marzo con il sindaco Giuliano Pisapia, l'assessore allo sviluppo economico Cristina Tajani, ma anche Esterni, Arci e Avanzi.org.

"Un luogo fisico e uno spazio di relazioni in cui i creativi e i cittadini in generale possano confrontarsi e dialogare, per far nascere prodotti, servizi e opportunità di domani capaci di generare cultura, occupazione e sviluppo". Così Tajani nel descrivere il nuovo spazio, il cui progetto architettonico e creativo (ideato da Arci, Avanzi, Esterni, H+ e Make a Cube, con la ristrutturazione firmata da Onsitestudio) trasformerà l'ex Ansaldo in una specie di moderna "fabbrica di produzione culturale".

Spazi di incontro, di studio, di riflessione e lavoro, con laboratori, negozi, sale prove, serre, cucine.  Due sale grandi al pian terreno con un bar sempre aperto, un bookshop, un cinema-teatro, palchi per spettacoli e presentazioni. Al primo piano, co-working, laboratori, ostello per ospiti e artisti di passaggio, ristorante.

"Con questo spazio la nostra città si allinea alle maggiori città europee. I lavori di ristrutturazione partono a maggio", ha spiegato Pisapia. "Il progetto verrà gestito da un gruppo di associazioni che hanno vinto un bando pubblico e che rispetta la natura ex industriale della zona Tortona, ma anche la sua attuale vocazione innovativa. Milano non smette di crescere e di credere in sé stessa come centro culturale e creativo per il Paese. Oggi nasce un luogo in più, con una vocazione internazionale dove idee e progetti innovativi potranno svilupparsi e diventare patrimonio di tutti".

L'IDEA - L'utilizzo dell'area ex Ansaldo per un nuovo spazio dedicato alla creatività era stato di Stefano Boeri, all'epoca assessore alla cultura, che aveva lanciato l'Oca (Officine Creative Ansaldo) in risposta alla protesta del collettivo Macao, che aveva occupato Torre Galfa chiedendo, appunto, spazi per la cultura, la creatività e l'innovazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Fedez ha asfaltato i consiglieri leghisti Lepore e Bastoni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento