rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cultura Porta Magenta / Piazza Santa Maria delle Grazie

Per Expo 2015 l'Ultima Cena sarà anche "virtuale"

L'opera verrà rielaborata virtualmente dall'artista Peter Greenaway

Un'iniziativa simile era già stata proposta a Palazzo Reale per il Salone del Mobile nel 2008 e fu un successo. Artista e opera sono gli stessi: Peter Greenaway e l’Ultima Cena di Leonardo.

Il progetto del regista gallese è quello di ricreare virtualmente l'opera vinciana in modo tale da permettere a chi, tra i milioni di turisti che Milano ospiterà per Expo, non dovesse riuscire a vedere l'opera vera di averne almeno un assaggio virtuale.

L'esposizione di "The Last Supper" avverrà all'interno del padiglione "L'Ultima Cena" che a sua volta sarà allestito nel cortile di Palazzo delle Stelline a Milano.  L'opera sarà ad altissima definizione e racconterà anche il restauro del capolavoro di Leonardo.

Intanto con il "piano Cenacolo" la soprintendenza dei beni culturali sta cercando i fondi per allungare l'orario di apertura dell'ex refettorio di Santa Maria delle Grazie, che ospita il dipinto su muro, per permettere a più turisti possibili la sua visione.

Verrà probabilmente posizionato un info point nella piazza davanti al santuario per avere maggiori informazioni riguardo all'opera di Greenaway.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per Expo 2015 l'Ultima Cena sarà anche "virtuale"

MilanoToday è in caricamento