rotate-mobile
Eventi

Festa di primavera a Villa Ghirlanda di Cinisello Balsamo

Foto di gruppo dopo la firma del protocollo di intesa tra i comuni di Cinisello Balsamo e Mazzarino con i sindaci Siria Tressi e Vincenzo Marino.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

A Villa Ghirlanda Silva di Cinisello Balsamo nella sfarzosa Sala dei Paesaggi, si è svolta domenica 24 maggio 2015 la "Festa di Primavera" organizzata dalla F.A.SI., in sinergia con l'associazione culturale di Cinisello Balsamo "U Cannuni". La collaborazione del Comune di Cinisello Balsamo e quello di Mazzarino è stata determinante. A tutto ciò va aggiunto il Patrocinio del Consiglio Regionale della Lombardia.

Nella sala dei Paesaggi c'è stato il saluto delle autorità e si è rinnovato, attraverso un protocollo di intesa tra i comuni di Mazzarino e Cinisello Balsamo, che hanno sancito il rapporto di amicizia tra la cittadina siciliana barocca di Mazzarino e la città metropolitana di Cinisello Balsamo.

Un primo protocollo era già stato sancito nel 1971 quando venne sottoscritto il gemellaggio tra i due Comuni, suggellato con un quadro di Italo Zoda raffigurante il castello medievale 'U Cannuni". Da allora si sono seguiti diversi scambi culturali per favorire il confronto tra le due comunità e sviluppare le potenzialità del patrimonio storico e architettonico, culturale, turistico e gastronomico così ricco nel Comune siciliano barocco, oggi città d'arte. Quindi un rapporto intenso tra "Cinisello Balsamo e Mazzarino: una storia che continua". Siria Trezzi, Sindaco di Cinisello Balsamo, ha puntualizzato come questo rapporto intenso e sincero rinnovato nel 2004, oggi è aperto a nuovi orizzonti, con scambi culturali da "due realtà geograficamente distanti tra loro, ma unite nei valori e dalla voglia di condividere tradizioni e pensieri". Il sindaco di Mazzarino, Vincenzo Marino, accompagnato dal presidente del consiglio comunale, Giuseppe Vincenti, ha ringraziato il Sindaco Trezzi e ha rinnovato la collaborazione dal punto di vista culturale, enogastronomico e paesaggistico.

Mario Ridolfo, coordinatore della F.A.SI. in Lombardia, chiarisce gli scopi e il ruolo della FASI che "vuole essere uno strumento culturale e sociale in Lombardia, e nei suoi territori, che si impegna a operare, a partecipare allo scambio di idee, a cogliere le urgenze dell'attualità, a incontrare e ascoltare i protagonisti della vita culturale italiana, a far anche crescere un pensiero critico e riflessivo. La FASI vuole interessarsi di ciò che ci circonda e cambia insieme a noi: le persone, i fatti, le idee, le cose. È questo non vuol dire disinteressarsi della politica; la F.A.SI. è caratterizzata dalla sua apartiticità che non si può dire apolitica, perché qualunque cosa si faccia, essa è sempre il frutto di un comportamento politico: economia, cultura e socialità" ed ancora "La F.A.SI. ha a cuore in modo particolare la cultura nel senso stretto della parola e per questo contribuisce e contribuirà sempre con le sue iniziative a valorizzare le sue associazioni nella loro nuova residenza, la Lombardia, curando molto la sicilianità dei figli dei Siciliani, nati in Lombardia, che sono al 100% lombardi, ma si sentono anche siciliani".

Segue un momento culturalmente rilevante nel panorama socio/culturale siciliano: Il maestro Duccio Tringali ha raccontato con le sue bellissime pitture "L'OPERA DEI PUPI": Il teatro popolare siciliano. E unitamente a Giovanni Marano, con le loro descrizioni ci hanno fatto rivivere momenti epici dei Paladini di Francia, ribaltati nel mondo fantastico e popolare siciliano.

La manifestazione si conclude con "Il Concorso Nazionale di Poesie "Salvatore Galanti", un momento intenso dedicato alla memoria di SALVATORE GALANTI, SPIGA D'ORO NEL 2008 e socio dell'associazione "'U Cannuni". "L'obiettivo è quello di promuovere e incentivare la cultura con uno strumento, quale è la poesia, a cui Salvatore Galanti si dedicava con la stessa dedizione che aveva nel suo lavoro", ha sottolineato Piero Angelo, coordinatore dei lavori alla presenza dell'assessore alla cultura del comune d Cinisello Balsamo, Andrea Catania, di Alessandro Galanti, fondatore dell'AlGala lux srl, e della giuria composta da: Giuseppe Seggio, Camilla Ciurlìa, Teresa Ceolin, Fabrizia Berneschi e Piero Angelo. L' Associazione Mazzarinese 'U Cannuni, promotori del concorso, confermano l'interesse giunto da tutta l'Italia, con notevole partecipazione di giovani autori, tra cui il giovanissimo Nicolò Smitti di soli 8 anni.

Il concorso che ha riscosso molto interesse in tutt'Italia. Il primo premio per la sezione è andato a Barbara Cannetti con Carroponte Sesto San Giovanni , mentre par la sezione racconti si sono aggiudicati ex equo il primo premio Alessandro Corsi con Il suo capolavoro e la giornalista genovese Francesca Camponero con La valigia blu e i marzapane.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa di primavera a Villa Ghirlanda di Cinisello Balsamo

MilanoToday è in caricamento