Eventi Via A. Mantegna

500 persone alla festa degli ucraini

Si è svolta domenica 13 settembre nell'hinterland di Milano

Un momento della festa (foto Alesya Tataryn)

Cinquecento persone nonostante il brutto tempo, cibo, musica, danze tradizionali e solidarietà. Sono questi gli ingredienti della seconda edizione della festa "dell'unità ucraina", che si è svolta a Buscate, in provincia di Milano, domenica 13 settembre 2015. Una festa all'insegna dell'orgoglio e della tradizione di una comunità ormai radicata in Lombardia e in Italia, da oltre un anno in apprensione per quanto succede in patria. 

Gli scontri in atto nel Donbass hanno prodotto sfollati, povertà, situazioni di sofferenza, famiglie divise. Proprio per aiutare queste persone è sorta l'associazione "Italia-Ucraina Maidan", presieduta da Fabio Prevedello, organizzatrice della festa: l'obiettivo è inviare aiuti umanitari nelle zone di battaglia, senza fare distinzioni tra "filo ucraini" e "filo separatisti". Soprattutto - ma non solo - i più piccoli sono destinatari di questi aiuti. Nel corso del 2014 l'associazione ha inviato in Ucraina 44 tonnellate di aiuti umanitari. 

Alla festa del 2015 era presente anche il console generale ucraino a Milano, Andrii Kartysh, mentre all'ultimo momento è stato costretto a dare forfait l'ambasciatore Yevhen Perelygin.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

500 persone alla festa degli ucraini

MilanoToday è in caricamento