Fondazione Pime onlus partecipa al concorso per il #Givingtuesday

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

Fondazione PIME Onlus partecipa al #GivingTuesday, campagna internazionale di sensibilizzazione per rafforzare la cultura della solidarietà e del dono. Nata negli Stati Uniti in risposta al consumismo del Black Friday e del Cyber Monday, le due giornate di sconti dedicate alo shopping prenatalizio, #GivingTuesday, “il martedì del dare” ormai è una ricorrenza benefica anche in Italia dove l’Associazione Italiana di Fundraising -AIFR - per l'occasione lancia un contest che offre a scuole e organizzazioni no profit la possibilità di ricevere un aiuto economico da destinare alle proprie attività. Il PIME partecipa al contest con la raccolta fondi per i bambini con disabilità del Centro Bethéem in Camerun. Per sostenerlo entro il 12 Gennaio 2021 occorre collegarsi al link https://givingtuesday.it/progetti/un-sorriso-per-i-bambini-con-disabilita-di-mouda/ e votare il progetto (è possibile effettuare fino a 4 votazioni inserendo il proprio indirizzo e-mail) . La giuria è composta da AIFR, Associazione Italiana Fundraiser- ASSIF, Festival del Fundraising e Fondazione Italia per il Dono. I primi quattro classificati avranno diritto ad un premio in denaro. Ecco nel dettaglio il progetto del PIME: Un sorriso per i bambini con disabilità in Camerun A Mouda, estremo Nord del Camerun, sorge il Centro Bethléem, opera sociale privata nata nel 1997 per realizzare attività in ambito rieducativo e formativo per neonati orfani, sordomuti, giovani e adulti con disabilità. Il Centro Bethléem: accoglie orfani e bambini malnutriti nell’asilo nido e in case-famiglia; garantisce salute e riabilitazione ai portatori di handicap di tutte le età offre istruzione e formazione professionale ai piccoli e ai giovani sordomuti attraverso la scuola materna, la scuola primaria e il centro di formazione artigianale e costruzione protesi. La salute e il benessere psico-fisico sono condizioni basilari per la crescita di una società; da questa convinzione nasce l’obiettivo di prevenire e curare le malattie di bambini e adulti con disabilità attraverso tre diverse strutture specializzate: l’infermeria, il centro di rieducazione e il centro di riabilitazione fisioterapica. Quest’ultimo, in particolare, sostiene lo sviluppo motorio dei bambini con handicap fisici e/o paralisi cerebrale. In più, il Centro favorisce l’integrazione dei bambini e delle persone con deficit uditivo. Il PIME OGGI I missionari del PIME attualmente nel mondo sono 460. I ragazzi in Italia coinvolti nelle attività di educazione alla pace e alla solidarietà sono 132.000 e 11.747 sono i bambini, i disabili, i giovani aiutati in tutto il mondo attraverso il sostegno a distanza. Il Centro Pime opera sul territorio italiano per raccontare la missione anche in Italia. Il Centro polifunzionale si trova a Milano in via Monterosa 81. • I padri dell’Animazione missionaria coinvolgono ogni anno centinaia di giovani. • Il Museo Popoli e Culture custodisce e valorizza oggetti di grande valore provenienti dalle terre di missione. • La Biblioteca, con oltre 40.000 volumi, è specializzata nella storia delle missioni e nella conoscenza dei popoli extraeuropei. • L’Ufficio Educazione Mondialità sensibilizza ogni anno più di 50.000 ragazzi ai temi della missione, della sostenibilità e della cittadinanza. • Il mensile Mondo e Missione propone reportage, storie e approfondimenti dalle periferie del mondo. • L’Ufficio Aiuto Missioni promuove, insieme ai missionari sul campo, progetti di sviluppo e oltre 11.000 sostegni a distanza. • Eventi e attività culturali coinvolgono centinaia di persone attraverso una stagione teatrale (il teatro ha ben 600 posti), convegni, presentazioni di libri, concerti, fiere...

Torna su
MilanoToday è in caricamento