Gli studenti di Milano raccontano la donna con Tiziana Luxardo e Letizia Battaglia

Parte la campagna #canoneinverso , azione di sensibilizzazione attraverso l'arte

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

A pochi giorni dalla ricorrenza contro la violenza sulle donne è partita la campagna sociale #CanoneInverso, un messaggio di sensibilizzazione collettiva attraverso l'arte. Il nome viene attribuito, simbolicamente, a quel contrasto percettivo che scaturisce dalla rappresentazione concettuale, con esempi che si possono riscontrare in tante discipline dal cinema, alla moda e fotografia. L'azione, promossa dal regista Lorenzo Muscoso, e Dreamworld Pictures in collaborazione con Istituto Tecnico Kandinsky di Milano, prende spunto dagli scatti di artiste che hanno rappresentato l'universo femminile in un preciso e marcato senso ideologico. Un importante proposito, sottolineato dalla Preside Alfonsina Cavalluzzi “perché necessario a responsabilizzare i giovani sull'argomento. Il genio, quindi, diviene non solo veicolo di comunicazione, ma anche mezzo per lo sviluppo di una coscienza empatica che riguarda, indistintamente, ambedue i sessi. L'organizzazione mantiene fede a quel progetto iniziato 12 anni fa con il filmato “Il Rimorso”, divenuta tra le opere più rappresentative sul tema, proiettato a Roma, Napoli, Sicilia, Malta e Matera 2019. Con l’evento a Milano si crea, dunque, un ponte culturale con quello promosso nella Capitale Europea dal titolo "Matera Rosa" dove l’approccio all’argomento è stato particolarmente originale.Gli studenti dell'Istituto Superiore hanno così contribuito realizzando diversi scatti pubblicati con il relativo hashtags, dimostrando interessanti forme linguistiche, e poiché l'azione mira anche a un processo di istruzione intellettuale, sono state realizzati due incontri con eccellenti artiste. Il primo, presenziato dalla Dott.ssa Diana De Marchi, Presidente Commissione Pari Opportunità e Diritti Civili del Comune di Milano, che ha aperto una panoramica sull'impegno istituzionale, è avvenuto con Tiziana Luxardo, nota fotografa che ha fatto del bianco e nero un lingua assoluta, autrice altresì di importanti progetti per Codacons come “Il riscatto di Afrodite” sulla disabilità, “Si Selfie chi può” sull’uso errato ed eccessivo dei social e di internet, “Caporalato e violenza” contro i vari sfruttamenti e maltrattamenti sulle donne, e il recentissimo “Italienza”, sul riscatto del Paese alle prese con la pandemia. Il secondo appuntamento sarà con Letizia Battaglia, testimonial coraggiosa della storia della fotografia italiana, che ha raccontato la Sicilia nella sua autentica manifestazione.Nota per il suo impegno sociale e per quei ideali di libertà e giustizia, ma anche per quello stile spiazzante e contraddittorio, come del recente acceso confronto tra teen e macchine di lusso nello spot Lamborghini. L'epidemia ha trasformato gradualmente il vivere della gente, incidendo, pesantemente anche sulle relazioni affettive, e purtroppo, con diversi casi di violenza, questo mostra come oggi, nonostante le tante iniziative si soffre nella coscienza e questi contenuti sono necessari crescita e educazione dell’individuo e il talento può essere la chiave di tante soluzioni.

Torna su
MilanoToday è in caricamento