Il cantautore Emanuele Dabbono 'sale in cattedra' alla cattolica di Milano l'11 gennaio

Con Claudio Buja per parlare del mestiere di autore al Master di Comunicazione Musicale

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

Non è la prima volta che il cantautore Emanuele Dabbono 'sale in cattedra'. L'11 gennaio prossimo infatti, sarà ospite del docente Claudio Buja dell'Universal Music Publishing, all'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. L'incontro sarà dedicato al mestiere dell'autore nell'ambito di un Master in Comunicazione Musicale. La 'lectio' diretta da Buja - che negli scorsi anni ha coinvolto nomi come Dario Faini, Rocco Tanica e Tommaso Paradiso - si concentrerà su come nasce e si sviluppa una canzone, sia dal punto di vista melodico che testuale. Dabbono, racconterà anche il suo percorso dagli inizi fino alle ultime importanti conferme come autore di Tiziano Ferro. Una carriera ventennale la sua, che lo ha portato sui palchi più importanti d'Italia, passando per un terzo posto alla prima edizione di X Factor e diversi album, tra cui 'Totem' (2017) e 'Leonesse', il disco live registrato a La Claque di Genova. Nonostante un'intensa attività nel mondo della musica pop-rock, concretizzatasi nei primi del 2000, la notorietà di Dabbono arriva come autore dell'ultimo disco di Tiziano Ferro, "Il mestiere della vita". Per Ferro - a cui è legato da una forte e lunga amicizia - Dabbono ha scritto i singoli "Incanto", "Il Conforto", "Lento Veloce", "Il Valore Assoluto", vincendo dischi d'oro e di platino e conquistando le alte vette delle classifiche italiane. L'abilità di scrittura di Emanuele Dabbono, varazzino doc, ha "sedotto" qualche anno fa anche l'Accademia della Musica di Genova che gli assegnò una cattedra di songwriting. Oggi un'altra riconferma: "E' un vero onore per me ricevere l'invito da una delle più prestigiose università italiane come la Cattolica. Cercherò di portare la mia esperienza a tutti quei giovani che vorranno intraprendere una professione nel mondo della musica" ha affermato Dabbono. Un percorso sicuramente non facile ma da affrontare con la sua stessa grinta. Emanuele Dabbono nel 2010 pubblica anche un libro: 'Genova di Spalle' (Mursia). Attualmente sta promuovendo l'album live 'Leonesse' prodotto da Raffaele Abbate per l'etichetta discografica OrangeHomeRecords. Un disco registrato con ottimi compagni di viaggio: Marco Cravero, Giuseppe Galgani e Matteo Garbarini alle chitarre, Fabrizio Barale alla lap steel e 12 corde, Michele Aloisi al basso, Fabio Biale al violino, Gianka Gilardi alla batteria e percussioni.

Torna su
MilanoToday è in caricamento