Il 15 maggio a Milano inaugurazione di OED, spazio per i designer emergenti

Nasce a Milano OED, uno spazio polifunzionale di condivisione dedicato alla creatività dei giovani designer provenienti dai settori interior, fashion e food. Le officine OED, che inaugureranno venerdì 15 maggio con un vernissage a partire dalle 20, si configurano come uno spazio ibrido (showroom, temporary store e laboratorio creativo) con protagonisti l'atmosfera informale e il desiderio di far nascere collaborazioni tra le realtà aderenti. L'area è pensata per i designer emergenti che desiderano promuoversi e commercializzare le loro creazioni ed è studiata per ospitare mostre, incontri, workshop e degustazioni. L'opening party è ad ingresso libero e prevede drink, un light buffet e musica fino a mezzanotte con il jazzista Emanuele Melisurgo e il dj set di Futuro Tropicale.

"Il progetto è nato per fare incontrare persone che amano lavorare in un ambiente famigliare, stimolante e collaborativo, con la consapevolezza che queste sono le caratteristiche ottimali perché nascano e si sviluppino sinergie tra menti creative e persone desiderose di fare. Il denominatore comune agli espositori e ai visitatori sono passione e sensibilità per il design e l'arte. Lo spazio è aperto a chiunque si rispecchi nel nostro pensiero, negli interessi e nello stile di vita. Per scoprirli, venirci a trovare di persona è il modo più efficace". Massimo Pedretti, co-fondatore di OED

Tra le attività in calendario per il 2015: la rassegna di design "EXPOse", con rotazione tematica ogni tre settimane, fino alla fine dell'Esposizione Universale; il social brunch domenicale per approfondire tematiche legate al design con gli artisti ospiti dello spazio; un'esposizione di due settimane dedicata esclusivamente al mondo del fashion e degli accessori in occasione della Fashion week uomo e della rassegna "White". Ogni designer aderente sarà ospitato anche all'interno del negozio virtuale oedshop.com a partire da giugno. In occasione del lancio dello spazio, OED presenta anche la sua prima collezione di abbigliamento, che riassume la filosofia alla base del progetto: autenticità, materiali e prospettiva.

"La ricerca di materiali, il concetto di unisex e la comodità unita all'eleganza sono stati gli unici elementi tenuti in considerazione in fase di progettazione. Il lusso non esiste e il prezzo rispecchia il valore della materia prima e della sua lavorazione. La linea di abbigliamento è la sintesi perfetta delle nostre esperienze e modo di intendere il design e la comunicazione: non proponendoci come stilisti ma come designer. Il progetto è stato quello di creare un prodotto unisex, con un attenzione particolare ai materiali e interamente prodotto in Italia nei distretti manifatturieri più rappresentativi dell'artigianalità Made in Italy. Lo stile rappresenta l'incontro tra un'immagine retrò ripulita degli orpelli stilistici e resa minimal. Braghe in seta, camicie, maglie conservano una linea morbida che si adatta ad un pubblico sia maschile che femminile. Un approccio più concreto e meno glamour con un'attenzione particolare alla scelta dei materiali: 100% di fibre naturali e scarti delle stesse". Simona Trebbi, co-fondatrice di OED

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • Visita la cripta di San Sepolcro con cena nell'area dell'antico foro romano

    • dal 16 gennaio al 31 dicembre 2019
    • Cripta di San Sepolcro
  • Aperitivi in biblioteca

    • Gratis
    • dal 26 marzo al 20 novembre 2019
    • Politecnico di Milano Biblioteca Storica
  • Corsi di country line dance a Milano

    • Gratis
    • dal 16 settembre al 19 dicembre 2019
    • varie location

I più visti

  • A Milano il Villaggio di Natale più grande d'Italia: un mega parco a tema di 30mila metri quadrati

    • dal 29 novembre 2019 al 6 gennaio 2020
    • Ippodromo di San Siro
  • A Milano la maxi mostra dei Lego: intere città e mondi ricostruiti

    • dal 11 ottobre 2019 al 2 febbraio 2020
    • Museo della Permanente
  • Il percorso dei segreti della Cà Granda tra documenti antichi e 150.000 scheletri

    • dal 27 gennaio 2018 al 31 dicembre 2019
    • Cà Granda
  • A Palazzo Reale una mostra con opere di Picasso, Monet e Gauguin provenienti dal Guggenheim di New York

    • dal 17 ottobre 2019 al 1 marzo 2020
    • Palazzo Reale
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    MilanoToday è in caricamento