Incontro sulla "diversità" con Vittorio Agnoletto e l'associazione Naga - "Il sè e l'altro da sè: diverso, estraneo, straniero"

SCUOLA ADLERIANA DI PSICOTERAPIA dell'ISTITUTO ALFRED ADLER DI MILANO

e

RIVISTA ON LINE "DIALOGHI ADLERIANI"

presentano l'incontro

"Il Sé e l'altro da Sé: diverso, estraneo, straniero"

Con la partecipazione straordinaria di

VITTORIO AGNOLETTO e l'ASSOCIAZIONE NAGA

Omofobia, bullismo, razzismo, intransigenza religiosa… In un momento storico in cui la cronaca offre quotidianamente una sequela di notizie in cui predominano intolleranza, discriminazione e violenza nei confronti del "diverso", dal punto di vista etnico, religioso, sessuale o psicofisico, la Scuola Adleriana di Psicoterapia* di Milano e la rivista on line "Dialoghi adleriani" organizzano un seminario dedicato al tema: "Il Sé e l'altro da Sé: diverso, estraneo, straniero" (sabato 15 novembre 2014, dalle ore 9.30, P.zza San Marco 2 a Milano).

Ospiti d'eccezione Vittorio Agnoletto, medico, Università degli Studi - Milano, e Alessandra Bianchi e Federica Boni dell'Associazione Naga, che promuove e tutela i diritti di tutti i cittadini stranieri, rom e sinti senza discriminazione alcuna.

«In tempi di grande insicurezza sociale, il bisogno di un capro espiatorio (meglio se a portata di mano) diventa indispensabile: se addito il "male" e lo combatto, vuol dire che io sono il "bene", se addito il "diverso" e lo combatto, vuol dire che io sono "normale"». Spiega il dott. Giuseppe Ferrigno, psicologo e psicoterapeuta, Responsabile Didattico della Scuola Adleriana di Psicoterapia di Milano. Durante la giornata d'incontro il dott. Giuseppe Ferrigno intervista "faccia a faccia" Alberto Mascetti, Direttore dell'Istituto Alfred Adler di Milano, e Vittorio Agnoletto.

«Secondo Alfred Adler, cantore della relazione, l'alter è l'interlocutore che ci completa e dà un senso al nostro essere al mondo. L'alienus è chi si pone o è relegato fuori dalla nostra comunità. La società ha sempre costruito "a priori" luoghi deputati all'isolamento, allo stigma, all'etichettamento dell'"alieno": le streghe, l'eretico, il folle, il tossicodipendente, il transessuale, l'omosessuale, l'immigrato, il vecchio…».

Alla tavola rotonda intervengono Alessandra Bianconi, Presidente della Saiga di Torino, Claudio Ghidoni, Didatta Ufficiale Sipi e Biagio Sanfilippo, Didatta Ufficiale SIPI.

Per partecipare al prossimo "Sabato Adleriano", seminario gratuito e aperto a tutti, è consigliata l'iscrizione tramite il sito www.scuolaadleriana.it.

* "Scuola Adleriana di Psicoterapia" dell'Istituto Alfred Adler di Milano, scuola quadriennale di specializzazione post-universitaria in psicoterapia dinamica per Medici Chirurghi e Psicologi, riconosciuta dal Ministero dell'Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica il 16 novembre 2000.

Milano, novembre 2014

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Mostra Frida Kahlo alla Fabbrica del Vapore: "Il caos dentro"

    • dal 10 ottobre 2020 al 2 maggio 2021
    • Fabbrica del Vapore
  • "Frida Kahlo - Il Caos dentro". A Milano una grande mostra dedicata all'artista messicana

    • dal 10 ottobre 2020 al 2 maggio 2021
    • Fabbrica del Vapore
  • Anche a Milano arrivano gli straordinari concerti di musica classica al lume di candela

    • dal 15 febbraio al 2 marzo 2021
  • Riapre la mostra Frida Kahlo - Il caos dentro

    • dal 2 febbraio 2021 al 5 maggio 2022
    • Fabbrica del Vapore
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    MilanoToday è in caricamento