Giovedì, 28 Ottobre 2021
Eventi Porta Magenta

Italia vs Francia: la collisione degli interessi strategici e la partita geopolitica

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

Milano - Nella giornata di venerdì 9 novembre, tra le 18.30 e le 20, il Palazzo delle Stelline di Milano - in corso Magenta 61 - ospiterà il convegno intitolato "Italia vs Francia: la collisione degli interessi strategici e la partita geopolitica". All'evento, promosso e organizzato dall'europarlamentare milanese Stefano Maullu (Forza Italia), prenderanno parte anche Carlo Pelanda, docente di Economia e Geopolitica economia all'Università G. Marconi di Roma, e Michela Mercuri, analista di politica estera e membro dell'osservatorio sul fondamentalismo religioso e sul terrorismo. Le conclusioni saranno affidate a Gian Micalessin, giornalista e reporter de "Il Giornale". Nel corso del convegno si discuterà degli interessi francesi nell'area Mediterranea e delle loro conseguenze per l'Italia, specialmente per quel che riguarda l'economia e la politica estera. "La partita tra Italia e Francia, in questa congiuntura storica, si gioca soprattutto in Africa e nel Mediterraneo, uno scacchiere fondamentale in cui il nostro Paese deve assolutamente conquistarsi un ruolo da protagonista - dichiara l'eurodeputato Stefano Maullu, membro del Gruppo di Lavoro EuroMediterraneo; - Con la sua politica neocolonialista, la Francia di Macron sembra mirare a una progressiva riconquista dell'Africa attraverso massicci investimenti e armi, ma anche con ambiziosi programmi di sviluppo per le nazioni più povere del Continente nero, come ha recentemente annunciato il ministro francese Le Drian. Se vorrà tornare a contare qualcosa a livello globale - prosegue Maullu - il nostro Paese dovrà ritagliarsi un ruolo da protagonista nell'area del Mediterraneo, riconquistando lo spessore internazionale perduto ed evitando di subire passivamente la politica francese nel Continente nero, portata avanti soltanto per tutelare i propri interessi. Ne è un esempio la sciagurata guerra in Libia del 2011, scoppiata nel momento culminante delle Primavere Arabe, un conflitto scatenato dai francesi soltanto per motivi prettamente egoistici. Dall'esito della sfida tra Italia e Francia, specialmente in campo economico, non dipenderanno soltanto le sorti geopolitiche del quadrante Mediterraneo, ma anche il destino di un Paese, il nostro, che ha assolutamente bisogno di tornare nel novero delle grandi nazioni".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Italia vs Francia: la collisione degli interessi strategici e la partita geopolitica

MilanoToday è in caricamento