Kids - crescere bambini curiosi 29 maggio 2014

5a edizione dell'appuntamento annuale dedicato alle famiglie, in calendario domenica 25 maggio dalle 10 alle 19 al Palazzo delle Stelline. Incontri per mamme e papà con esperti in diversi settori da un lato (i temi degli incontri saranno: curiosità fa rima con… golosità, sessualità, creatività, libertà), e laboratori, giochi, spettacoli, attività educative e ludiche per i bambini dall'altro, tutti rigorosamente gratuiti e all’insegna del divertimento e della formazione. Il programma completo della giornata è disponibile sul sito della manifestazione: www.kids.sferaeditore.it

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

Curiosità fa rima con... golosità, creatività, sessualità, libertà e non solo. La curiosità dei bambini sa essere irresistibile e irrefrenabile, non ha limiti e non ha confini, spazia tra mondi differenti e cambia a seconda delle età. Ma è spontanea e naturale e fa parte del loro crescere. Per questo da parte degli adulti, siano genitori o educatori, la curiosità non va mai ignorata bensì incentivata e stimolata. Un bambino curioso sarà un adulto intelligente, autonomo e capace di scegliere.

Attorno a questo tema si sviluppa il programma ricchissimo della 5^ edizione di KIDS Generazione 0-10, l'evento di Sfera - il Gruppo editoriale di RCS leader nel settore infanzia - in agenda domenica 25 maggio dalle ore 10 alle 19 ancora una volta nella splendida cornice del Palazzo delle Stelline di Milano.

A condurre la giornata, dedicata alle famiglie e ai loro bambini, Valeria Covini, Direttore delle testate Io e il mio bambino e Insieme, che accompagnerà i genitori nei salotti di KIDS grazie al prezioso intervento di esperti in diversi campi della salute, dell'alimentazione, della psicologia e della pedagogia.

Curiosità fa rima con... golosità

Ovvero come rendere i bambini dei "piccoli esploratori" del gusto a tavola, allenandoli ad assaggiare e provare gusti nuovi, facendo vivere il momento del pasto come un gioco tutto da scoprire e in cui divertirsi. Se ne parlerà con Giorgio Donegani, Dottore in Scienze e Tecnologie alimentari, Direttore scientifico di Food & School e con Alessandra Scollo, Mamma e blogger di mammapapera.it. che animerà anche la sfida tra Mamme Chef intente ad "impiattare" in modo curioso e attraente per i più piccoli e a tempo di record, perché, si sa, quando i bambini hanno fame non sentono ragioni. A giudicare il miglior piatto, una giuria di bambini.

Curiosità fa rima con... creatività

I bimbi curiosi osservano e sperimentano con tutti i mezzi a loro disposizione primi tra tutti i nuovi dispositivi digitali. Pennelli elettronici e video diventano così strumenti in mano ai bambini per esprimersi, imparare, comunicare, dialogare, creare, dando sfogo alla propria fantasia. Non solo per il tempo libero ma anche e soprattutto per l'apprendimento e lo sviluppo cognitivo come illustrerà Vincenzo Beschi, Presidente di AVISCO Audiovisivo Scolastico.

Curiosità fa rima con... sessualità

Prima o poi le fatidiche domande arrivano sempre soprattutto da bimbi curiosi. Come nascono i bambini? Come fa un bimbo a uscire dalla pancia della mamma? Perché ci sono i maschi e le femmine? Come rispondere senza imbarazzi, mantenendo la calma e trovando le parole e i tempi giusti lo spiegheranno ai genitori Gianfranco Trapani, pediatra e direttore didattico della Scuola superiore di omeopatia assieme a Barbara Tamborini, psicopedagogista nell'incontro "Come rispondere alle domande imbarazzanti dei figli… e iniziare un'educazione di genere".

Curiosità fa rima con... libertà

Voglio fare da solo! Quante volte è capitato di sentirsi rispondere così anche dai più piccoli? Ma quando e quanto la voglia di autonomia e indipendenza va stimolata e quando invece frenata? A queste e a tante altre domande risponderanno Alberto Pellai, medico e psicoterapeuta dell'età evolutiva, ricercatore dell'Università degli Studi di Milano assieme a Barbara Tamborini, psicopedagogista e autrice con A. Pellai di "I papà vengono da Marte, le mamme da Venere".

E per i bambini, veri protagonisti dell'evento, tante attività per sperimentare e conoscere con occhio curioso ed estro creativo. Spettacoli di teatro, laboratori di cucina, atelier artistici, musica, danza e un po' di english. Impossibile annoiarsi!

Bolle magiche di sapone, giganti e minuscole, una dentro l'altra, che rimbalzano e si riempiono di fumo nel grande Bubble Art Show. Mondi colorati da osservare ed esplorare, pieni di forme e materiali con cui manipolare e creare negli Atelier dei piccoli artisti. Racconti di viaggi e avventure, personaggi fantastici, buffi e bizzarri che prendono vita nel Puppet Show e nello spettacolo di teatro Titina e il pirata. Esplorazioni del corpo umano grazie a batteri che guideranno i bambini in un percorso avventura sulla corretta alimentazione nella rappresentazione Una mela al giorno. Sperimentazioni in cucina con pochi e semplici ingredienti: farina e acqua che si fanno impastare, modellare, assaggiare negli incontri In cucina con Karen. Pasta di zucchero e zuccherini colorati per decorare muffin e cap cake nei laboratori Bialetti Dolce Chef. Musica, danza e linguaggio del corpo e delle emozioni nel laboratorio di Gym & Dance Supereroi e principesse danzanti. Imparare l'inglese a ritmo di musica e canzoni nell'attività Baby english dedicata ai più piccoli da 2 a 4 anni.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento