Eventi Duomo

“L’arte di Simonetta Ferrante” conversazione con Simonetta Ferrante

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

"L'ARTE DI SIMONETTA FERRANTE"

CONVERSAZIONE CON SIMONETTA FERRANTE

Mercoledì 22 giugno 2016, ore 18.00

Museo del Novecento di Milano, presso la Sala Fontana

Nell'ambito della mostra "Simonetta Ferrante. La memoria del visibile: segno, colore, ritmo e calligrafie" che il m.a.x. museo di Chiasso (Svizzera) ha recentemente inaugurato, il Museo del Novecento di Milano ospita nella Sala Fontana mercoledì 22 giugno 2016 alle ore 18.00 una conversazione con Simonetta Ferrante.

L'incontro rinnova la collaborazione fra i due musei avviata nel 2013 con l'esposizione "Lora Lamm. Grafica a Milano 1953-1963" e riproposta l'anno successivo in occasione della mostra "Heinz Waibl graphic designer. Il viaggio creativo".

Il filone dedicato alla "grafica contemporanea" al m.a.x. museo di Chiasso - che consente di presentare i lavori di alcuni dei maestri nel settore della comunicazione visiva del Novecento, per la messa a fuoco di un linguaggio creativo e innovativo che ancora oggi risulta attuale - fornisce l'occasione anche quest'anno per consolidare la collaborazione con il Museo del Novecento di Milano, dove la grafica e artista Simonetta Ferrante, che da sempre vive e lavora nel capoluogo lombardo, si racconterà in un incontro aperto al pubblico.

Mercoledì 22 giugno 2016 alle ore 18.00 Simonetta Ferrante dialogherà con Danka Giacon, conservatrice del Museo del Novecento, Marco Sammicheli, "Abitare" design curator, e i curatori della mostra al m.a.x. museo, Claudio Cerritelli e Nicoletta Ossanna Cavadini, in una conversazione dal titolo "L'arte di Simonetta Ferrante".

L'incontro si tiene al Museo del Novecento di Milano (Via Marconi 1), presso la Sala Fontana.

L'ingresso alla conversazione è libero fino a esaurimento dei posti disponibili.

Lora Lamm (1928), introdotta da Max Huber alla Rinascente di Milano, è stata senz'altro una delle illustratrici più apprezzate nel campo della grafica pubblicitaria degli anni '50 e '60, operando in quegli anni a Milano per importanti marchi quali Pirelli, Elizabeth Arden e Niggi.

Heinz Waibl (1931), allievo prediletto di Max Huber, ha maturato una ricca esperienza nell'ambito della corporate identitynegli Stati Uniti e a Johannesburg, che ha poi felicemente reinterpretato e veicolato, al suo ritorno a Milano all'inizio degli anni '70, per una serie di committenti, fra cui la Rai, la Rinascente, Atkinsons, Olivetti, Pirelli e Flos.

È ora il turno di Simonetta Ferrante, che nasce a Milano nel 1930 e che intrattiene fin da giovanissima rapporti di lavoro e amicizia con i principali esponenti del circolo internazionale di grafici, designer e fotografi che risiedono nel capoluogo lombardo, ma non solo.

Inizia la sua attività in graphic design presso Max Huber e presso Pier Giacomo Castiglioni, frequenta su consiglio diGiovanni Pintori la Central School of Arts and Crafts di Londra (dove insegna anche il pittore Cecil Collins), lavora conBob Noorda, poi con Bruno Munari, collabora con Giovanna Graf e Carlo Pollastrini per i Supermercati Esselunga, Galgano, Fotorex, Elettrocarbonium, 3M-Minnesota, Rizzoli e DataControl.

Si dedica in seguito all'incisione - attività alimentata anche dall'incontro con Giorgio Upiglio -, come pure alla pittura, al collage, ai libri d'artista, alle installazioni e, in particolare, è affascinata dall'arte calligrafica.

Tali ambiti disciplinari sono complementari e da intendersi quali fasi di un'unica poetica artistica diretta allo studio del segno, del colore, del ritmo e della scrittura.

La mostra al m.a.x. museo di Chiasso (aperta sino a domenica 25 settembre 2016, con chiusura estiva da lunedì 1° agosto a lunedì 22 agosto 2016 compresi) affronta per la prima volta tutto l'articolato percorso di Simonetta Ferrante: dai primi anni della formazione sino al 2016, mettendo in luce e a confronto il suo background, fra grafica, design, arte e calligrafia e individuando i punti nodali della sua ricerca in tutte le sue diverse fasi e tecniche.

Come per tutte le mostre del m.a.x. museo, la redazione di Ultrafragola (3D Produzioni) ha realizzato un video, in questo caso con interviste a Simonetta Ferrante e ai curatori, che è possibile vedere nella mostra a Chiasso, online sul sito di Ultrafragola (www.ultrafragola.tv) e su Sky Arte in replica durante l'intero periodo espositivo.

INFORMAZIONI PER IL PUBBLICO

Museo del Novecento

Via Marconi 1

20122 Milano

www.museodelnovecento.org

m.a.x. museo

Via Dante Alighieri 6

6830 Chiasso (Svizzera)

t +41 91 695 08 88

info@maxmuseo.ch

Informazioni sugli appuntamenti previsti durante il periodo espositivo:

www.centroculturalechiasso.ch/m-a-x-museo

m.a.x. museo

martedì - domenica

ore 10.00-12.00

ore 14.00-18.00

lunedì chiuso

chiusura estiva: da lunedì 1° agosto a lunedì 22 agosto 2016 compresi

Ufficio stampa Italia Francesca Rossini

M +39 335 54 11 331

M +41 77 41 79 372

notizie@laboratoriodelleparole.it

Seguite il m.a.x. museo e Spazio Officina!

Twitter @maxmuseo / Facebook Max Museo

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“L’arte di Simonetta Ferrante” conversazione con Simonetta Ferrante

MilanoToday è in caricamento