L'oro del talento tra i cocci dei propri limiti

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

Nella lingua latina due termini designano il concetto di limite: limes e limen; il primo assume un significato “negativo” di confine, barriera invalicabile; il secondo ha il valore “positivo” di soglia, passaggio e apertura verso nuovi orizzonti. Stare entro i limiti fa male: ci si sente piccoli, condizionati, stretti ma re-imparare a stare nei limiti è vitale, anzi, urgente soprattutto per gli adulti visto che i giovani vivono di esempi. Stare entro i limiti può fare bene, apre alla scoperta di insospettabili interiorità nascoste in sé e negli altri facendoci riscoprire una profondità senza limiti e ricordandoci che possiamo riprenderci l’esperienza del desiderare! Don Claudio Burgio torna al Liceo Einstein di Milano sabato 15 febbraio alle ore 11.00 per parlare del “senso del limite” nella sua esperienza educativa. Sarà l’occasione per chi lo desidera di sostenere il progetto “Non lasciamoli soli” per arredare due appartamenti per i ragazzi che vengono ospitati dall’Associazione Kayrós di cui don Claudio è presidente. Il vostro sostegno vale ancora di più grazie a Fondazione di Comunità Milano Onlus che raddoppierà tutte le donazioni fino ad un massimo di € 25.000. Vi aspettiamo tutti !

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento