La realta' milanese Music innovation hub diventa partner fondatore della rete a sostegno degli obiettivi per lo sviluppo sostenibile

MUSIC INNOVATION HUB, INSIEME A KEYCHANGE E SOUND DIPLOMACY, È ORGOGLIOSA DI CO-ORGANIZZARE PER LE NAZIONI UNITE UN WORKSHOP NELL’AMBITO DELSDG GLOBAL FESTIVAL OF ACTION IL PIÙ GRANDE EVENTO CHE RIUNISCE LA COMUNITÀ MONDIALE PER GUIDARE L’AZIONE VERSO GLI SDG

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

L’impresa sociale Music Innovation Hub rafforza la propria dimensione internazionale entrando a far parte del comitato promotore chiamato a co-organizzare un workshop in collaborazione con Keychange e Sound Diplomacy nell’ambito del SDG Global Festival of Action, il più importante evento promosso dalle Nazioni Unite per ispirare e guidare l’azione verso i Sustainable Development Goals. Il 26 marzo dalle ore 16:15 alle 17:30, Anna Zò, Project Manager di Music Innovation Hub, prenderà parte al workshop “Co-creation workshop: play fair! Actioning sustainability in the music industry", insieme a Jonathan Herzfeld, direttore esecutivo di FiiS, Ragnar Berthling, CEO di Musikcentrum Ost, Ruth Daniel, CEO di In Place of War, Shain Shapiro, fondatore e CEO di Sound Diplomacy e Maimouna Dembele, Vice Chair di Musica in Africa. Al centro del dibattito ci saranno le opportunità che il sistema musicale può offrire alla diffusione e concretizzazione dei SDGs, nonché i limiti della filiera musicale stessa, al fine di creare una coesa rete di attori in grado di rendere il settore musicale protagonista di una visione sostenibile. Anna Zò interverrà raccontando l’impegno di Music Innovation Hub a sostegno degli SDGs, concentrandosi in particolar modo sul tema dello sviluppo digitale sostenibile e sul settore MusicTech, di cui MIH è sempre più protagonista a livello internazionale. "Lo sviluppo dell'industria musicale non può prescindere dall'affrontare le più ampie sfide che attendono noi tutti e che sono contenute nell'agenda 2030 delle Nazioni Unite. La sostenibilità, l'impatto ambientale, l'uguaglianza di genere, la redistribuzione delle ricchezze, lo sviluppo dell'educazione sono le basi per costruire il futuro delle nuove generazioni. Queste sfide devono essere raccolte e vinte insieme e Music Innovation Hub si sta impegnando sia a livello nazionale che internazionale per rendere la musica protagonista di questa sfida planetaria" afferma Dino Lupelli, General Manager di Music Innovation Hub. Nel corso del SDG Global Festival of Action, uno spazio sarà dedicato alle esibizioni di artisti sia emergenti che affermati: tra gli headliner artisti del calibro di Ben Harper e Patti Smith, le cui performance si alterneranno a quelle di artisti in ascesa, girate nei rispettivi paesi d’origine, in location uniche, da una sala di concerto deserta fino alla cima di una montagna innevata, migliorando l’esperienza offerta dal Festival. I riflettori saranno inoltre puntati su Kety Fusco, tra i tre artisti selezionati dal programma Keychange del 2020/2021, supportato dal Programma Europa Creativa dell'Unione Europea, che lavora per una totale ristrutturazione dell'industria musicale, per raggiungere la piena uguaglianza di genere. La sua esibizione, in cui un’arpa classica si trasforma in uno strumento elettronico contemporaneo, dal sound etereo e ipnotizzante, è prevista giovedì 25 marzo alle 13:05.

Torna su
MilanoToday è in caricamento