Lettera di una libellula che puo' continuare a volare in liberta'

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

In questi giorni, mentre si parla solo di ristrettezze, dove ogni certezza materiale è venuta meno, dove la paura, il sospetto, la tensione e la stanchezza sono visibili nei gesti e negli occhi che spuntano dalle mascherine, è altrettanto potente l'amore e la solidarietà che ogni giorno stiamo vedendo messi in pratica anche nelle piccole attenzioni l'uno verso l'altro. Il titolo di questa lettera è nato da uno di questi gesti, fatto da una vicina di casa speciale che ha donato il suo tempo e un po' di materiale personale per salvaguardare la salute di un'amica. Le ha confezionato una mascherina di stoffa doppia, resistente, con una stampa di libellule blu, azzurre e dorate che volano libere e spensierate in questo mondo sconvolto. Al di là dell'utilità del gesto, sapere che il cuore di alcune persone è ancora e sempre pronto a donarsi, quelle persone che stanno credendo che ci siano valori più alti da gridare a gran voce e da divulgare, fa riflettere su una capacità in questo frangente indispensabile: quello di saper diffondere speranza. Speranza verso cosa? Speranza che da questo disastro stia sorgendo una generazione che sa dare il giusto valore al vicino: di casa, di paese, di città e anche di nazione, perché ha compreso che possiamo essere un solo popolo unito e forte sotto qualcosa che è più grande di tutto e che ha un nome ben distinto: Amore. Molte associazioni si stanno prodigando a raggiungere le persone nel bisogno, e così sta facendo anche l'Associazione di Promozione Sociale Noah, che si è presa carico della distribuzione di pacchi alimentari portati di persona da uomini, motivati a consegnare generi di prima necessità insieme a parole di incoraggiamento e di conforto. Anche la Chiesa Cristiana Evangelica Gesù Vive di Baranzate si è organizzata per far entrare nelle case il cuore di Dio, utilizzando tutte le tecnologie a disposizione. E ancora, l'asilo "L'Impronta" sta organizzando su Istagram giochi e balli al mattino così che i bambini, costretti in casa, possano continuare a giocare e divertirsi magari insieme ai propri genitori. E tutto questo affinché coloro che volessero ascoltare parole che rinfrancano il cuore e danno la stessa speranza donata dalla libellula, possano attingere senza riserve. Il nostro paese sta affrontando una situazione difficile sotto tanti aspetti, ma sarà la "speranza della libellula" donata oggi a far rialzare ogni settore domani. Ciò che si costruisce sulle rovine può germogliare e portare a giardini rigogliosi e fioriti, proprio come abbiamo già sperimentato con il Monte Stella di Milano, un parco intero cresciuto sulle macerie di una guerra che ha devastato, ma che ora è un luogo di ritrovo in ogni stagione e per ogni età. È nato su un ricordo vissuto da molti, ma soprattutto per la voglia di far ricrescere il paese più bello e più forte di prima. Questa che stiamo affrontando non è una guerra che produce macerie, ma il passo da fare sarà lo stesso: seppellire sotto i piedi quello che ha portato distruzione e seminare nuove piante per veder crescere nuova gioia, pace, gentilezza e tanta fede nel nostro futuro insieme.

Torna su
MilanoToday è in caricamento