"London Suite" di Neil Simon

regia Gino Versetti con Orietta Cagnana, Massimo Giardina, Elisabetta Girodo Angelin, Valentina Roncallo, Gino Versetti e Lucia Vita musica dal vivo con i Runaway Jazz Band (in versione ridotta) ... Diego Artuso, Giuseppe Laboccetta e Orlando Lastrico organizzazione generale Daniela Rania scenografia Andrea Santona info e prenotazioni 3387778253 oppure associazione_altea@libero.it

Dopo "California Suite" e "Plaza Suite", rappresentate nelle ultime due stagioni, la compagnia genovese Altea completa la trilogia degli alberghi di Neil Simon con la commedia "London Suite", con la regia di Gino Versetti.
Per l'ultimo episodio di questa prestigiosa trilogia, scritto nel 1995, il "geniale Neil", come usava chiamarlo Jack Lemmon, uno dei massimi interpreti delle sue pièces, va in trasferta nel vecchio continente, spostandosi dai classici hotel californiani o newyorkesi, a un grande albergo londinese, testimone immutabile delle più varie e disparate vicende umane.
E dalle sponde del Tamigi il grande commediografo americano ci propone una commediariflessione sui costumi umani, dove cambiano le virtù ma non mutano i vizi. Ed è proprio alla riuscita dei personaggi che questa e le altre sue commedie devono la propria fortuna.
Anche in "London Suite" assistiamo a delle storie in cui, come per la maggior parte della produzione di Neil Simon, migliaia di coppie o di singole persone possono riconoscersi nella loro esemplare normalità.
A differenza degli altri due testi, incentrati soprattutto sul rapporto di coppia, in "London Suite" l'analisi di vizi e virtù del genere umano si allarga a ogni tipo di rapporto
interpersonale: dal rapporto professionale e di amicizia fra due uomini a quello tra una madre e una figlia, passando attraverso quello più consueto fra un uomo e una donna che si rivedono dopo molti anni dalla fine del loro rapporto.
Tre episodi in cui Neil Simon ci racconta come un solido rapporto di amicizia e di collaborazione possa disgregarsi davanti a interessi contrastanti, come nel rapporto fra una madre e una figliasi possano nascondere dei segreti mai svelati e infine come una coppia che si ritrova dopo moltissimi anni, sia ormai così lontana eppure sempre così vicina.
La Suite 402 diventa il pubblico luogo dei privati dissidi, dove i personaggi si alternano nel nascondere e rivelare la loro natura in un posto così diverso da casa, ma proprio per questo così intimo.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Mostra Frida Kahlo alla Fabbrica del Vapore: "Il caos dentro"

    • dal 10 ottobre 2020 al 2 maggio 2021
    • Fabbrica del Vapore
  • "Frida Kahlo - Il Caos dentro". A Milano una grande mostra dedicata all'artista messicana

    • dal 10 ottobre 2020 al 2 maggio 2021
    • Fabbrica del Vapore
  • Riapre la mostra Frida Kahlo - Il caos dentro

    • dal 2 febbraio 2021 al 5 maggio 2022
    • Fabbrica del Vapore
  • Sospesa: Triennale Milano, una grande mostra dedicata a Enzo Mari

    • dal 17 ottobre 2020 al 18 aprile 2021
    • La Triennale di Milano
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    MilanoToday è in caricamento