menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'ex Motor Show

L'ex Motor Show

Nasce ufficialmente il Miano Auto Show al posto del Motor show bolognese

Il Salone del 2014 sarà ospitato a Fiera Milano (Rho), un quartiere espositivo che garantisce collegamenti aerei, ferroviari e stradali e spazi coperti e un'area esterna di 60mila metri quadrati

L'Italia avrà di nuovo un suo Salone dell'Automobile, colmando con il Milano Auto Show il vuoto lasciato prima dall'evento di Torino (in orgine al Parco del Valentino e poi al Lingotto) e successivamente dal Motor Show di Bologna, annullato per l'edizione 2013.

L'annuncio della nuova manifestazione - in programma per la prima edizione dall'11 al 21 dicembre del prossimo anno - è stata data oggi da Alfredo Cazzola amministratore unico di Promotor Srl, e da Enrico Pazzali, Ad di Fiera Milano.

Un ritorno che richiama agli anni della nascita della 'città dell'automobile' a Milano, dove si svolsero tra il 1901 e il 1906 le prime esposizioni dei motori e dove tra il 1920 e il 1937 (con la sola eccezione del 1929, quando si spostò a Roma) venne organizzato il Salone Internazionale dell'Automobile.

Il Salone del 2014 sarà ospitato a Fiera Milano (Rho), un moderno quartiere espositivo che garantisce ottimi collegamenti aerei, ferroviari e stradali, ampi e moderni spazi coperti e un'area esterna di 60mila metri quadrati ideale per le prove dei mezzi e per altri eventi di contorno, come già oggi avviene per il Salone della Moto.

''Milano Auto Show entra nel panorama dei Saloni internazionali dell'automobile - ha dichiarato Alfredo Cazzola - con l'obiettivo di dare un'efficace e condivisa piattaforma al settore delle quattro ruote attraverso un concept fieristico innovativo, che sappia trarre grande valore da un territorio trend setter come l'area milanese''.

Milano Auto Show potrà contare anche su forte supporto dell'ente fieristico milanese. ''C'è una ragione, oltre al legame storico tra la Fiera e l'automobile che condividiamo con Cazzola - ha detto Pazzali - ed è l'ambizione di dare all'auto una piattaforma di sviluppo e rilancio dei consumi di livello internazionale, in grado di competere con i grandi saloni europei e di supportare un comparto che ha ancora molto da offrire. Può contare su un formidabile patrimonio industriale e tecnologico, su una tradizione di design e gusto che il mondo ci invidia e, non dimentichiamolo, su un parco circolante di 37 milioni di veicoli. Siamo convinti - ha detto - che Milano garantisca le migliori condizioni ambientali per un successo, non solo per le caratteristiche qualitative e la notorietà internazionale del suo centro espositivo, ma anche perché la nostra città è una riconosciuta icona del bello e delle tendenze del gusto''.

Ed ha confermato ad Ansa che ''Fiera Milano e Promotor stanno studiando un pacchetto espositivo che sarà di grande interesse per gli espositori''.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento