menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Elisa Borgonovo legge davanti all'Accademia di Brera (Foto di Silvia Muciaccia)

Elisa Borgonovo legge davanti all'Accademia di Brera (Foto di Silvia Muciaccia)

Milano legge Milano: flash mob di lettura pubblica nelle vie e nelle piazze della città

Sulla base della mappa letteraria, a mezzogiorno di sabato è andato in scena il flash mob in diversi punti di Milano con letture legate ai luoghi

Si chiama "Milano legge Milano" il flash mob letterario urbano organizzato da Quinto Paesaggio e Weglint per sabato 17 novembre 2018 alle ore 12, mentre è in svolgimento in città la manifestazione BookCity. 

Sfruttando la Mappa Letteraria di Milano, costruita un anno fa e costantemente aggiornata con nuove citazioni, i volontari hanno scelto un luogo della città e hanno letto, per circa 20 minuti, la corrispondente citazione. In alcuni luogo particolarmente simbolici (e di conseguenza ricchi di citazioni), come piazza del Duomo, le letture sono state più strutturate e gestite da gruppi organizzati.

Al crepuscolo, siamo giunti nei pressi di Milano e abbiamo intravisto la città e le vette azzurre alle sue spalle. Morivamo dalla voglia di vedere la rinomata cattedrale! Alla fine, una giungla di aggraziate guglie, luccicanti nella luce ambrata del sole, si è lentamente elevata sui tetti bassi delle case allo stesso modo in cui talvolta ci capita di osservare, sull'orizzonte lontano, una massa dorata e torreggiante di nubi sollevarsi sulla distesa di onde, nel mare: la cattedrale! Lo abbiamo capito immediatamente. Per metà di quella nottata e per l'intera giornata successiva, questo autocrate architettonico è stato l'oggetto esclusivo del nostro interesse. Che meraviglia! Così imponente, così solenne, così grande! Eppure così delicata, così eterea, così elegante! Un mondo solido che, tuttavia, al chiaro di luna, pare un'illusione fatata di arabeschi di ghiaccio pronta a svanire in un soffio! Con quale nitidezza le sue guglie ornate di angeli e la turbolenza dei suoi pinnacoli si stagliavano contro il cielo e con quale ricchezza le loro ombre si proiettavano sul suo tetto candido! Una visione! Un miracolo! Un inno intonato nella pietra, una poesia incisa nel marmo!
(Mark Twain, "Gli innocenti all'estero", brano su piazza del Duomo)

Ogni lettura è stata filmata con lo smartphone e caricata nell'app Weglint in modo geolocalizzato. Obiettivo del flash mob è formare una video-mappa letteraria della città, interpretata dai suoi cittadini.

Questa volta gli andò di lusso, trovò un varco in Foro Bonaparte. Parcheggiò. Era in anticipo, aveva tempo. Decise di prendersela comoda, passeggiò come un turista per le viuzze di Brera, cambiando strada tutte le volte che gli veniva voglia di cambiarla. Entrò in San Simpliciano, diede un'occhiata all'abside di San Marco. Poi prese per via Brera, prima di proseguire volle dare un'occhiata al pisello di Napoleone, nel cortile del Richini, lo faceva ogni volta, ma non si ricordava più perché; uscì dall'Accademia.
(Gianni Biondillo, "Con la morte nel cuore", brano sull'Accademia di Brera

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento