Milano, storia di una rinascita

1943–1953 DAI BOMBARDAMENTI ALLA RICOSTRUZIONE

a cura di Stefano Galli

In mostra 170 immagini d’epoca, video, documenti, reperti bellici, oggetti di design, cimeli, manifesti e molto altro, per documentare un periodo cruciale della storia di Milano tra la fine della seconda guerra mondiale e la ricostruzione

Nel corso del 1943 Milano subisce una serie di devastanti bombardamenti aerei. Dai tempi di Barbarossa la città non era più stata oggetto di una simile furia distruttrice, tanto che al termine del conflitto il suo volto apparirà sfigurato, irriconoscibile, e il suo profilo alterato in modo irrevocabile. Vengono colpiti la Scala, Palazzo Marino, la Galleria, il Castello, l'Ospedale Maggiore, i teatri, le chiese, i palazzi nobiliari. Ovunque aleggia un senso di distruzione e morte. Si calcola che ben più della metà del centro cittadino sia stato distrutto o irreparabilmente lesionato. I morti alla fine si conteranno a migliaia, i senzatetto a centinaia di migliaia.

All'alba del 26 aprile 1945, finalmente liberata, la cittá si risveglia ferita e avvolta in un cumulo di desolanti macerie ma non piegata nello spirito e anzi animata da una forte voglia di riscatto.  Nell'arco di un decennio Milano riuscirà a risollevarsi grazie soprattutto al lavoro di figure illuminate, a uno spirito indomito della sua popolazione e a una lungimirante "politica culturale", termine che mai come in quegli anni assunse un significato tangibile. Nacquero infatti in quegli anni i grandi musei (il Must, il Pac, la Gam, il Museo del Risorgimento, l'Archeologico a S. Maurizio e altri ancora) e Palazzo Reale divenne sede espositiva di mostre memorabili che sancirono definitivamente la rinascita della città e il suo ritorno a un ruolo di protagonista sulla scena internazionale. Indimenticabili la rassegna su Caravaggio del '51, la mostra su Van Gogh del '52 e quella dedicata a Picasso del '53 che vide la clamorosa presenza, nella cornice simbolica della sala delle Cariatidi ricostruita, del dipinto Guernica. Fu anche grazie a questi sforzi dall'enorme valore simbolico che Milano riuscì a superare la drammatica emergenza postbellica, lasciandosi alle spalle l'odore acre della morte che insudicia. 

Orari:

Martedì- domenica: 10.00-20.00

Giovedì: 10.00 - 22.30

La biglietteria chiude un'ora prima

Biglietti (comprensivi di audioguida): € 10/€ 8

Info segreteria@spiraledidee.com +39.327.8953761

www.milanostoriadiunarinascita.it

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • 'Stanze piene di scarabei' e mummie: a Palazzo Reale arriva la mostra su Tutankhamon

    • dal 5 marzo al 18 ottobre 2020
    • Palazzo Reale
  • Milano, nell'ex area del Mercato Metropolitano arriva il Wunder Temporary Market

    • Gratis
    • dal 15 luglio al 17 ottobre 2020
    • Ex Scalo Porta Genova
  • Chagall, Gauguin e Matisse: la nuova mostra al Museo Diocesano

    • dal 21 febbraio al 4 ottobre 2020
    • Museo Diocesano
  • Mare Culturale Urbano, il nuovo programma di eventi e concerti dopo il lockdown

    • Gratis
    • dal 15 giugno al 4 ottobre 2020
    • Mare Culturale Urbano
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    MilanoToday è in caricamento