Il 10 maggio a Morimondo la creatività dei madonnari di Bergamo

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

Morimondo, Maggio 2015 - Domenica ricca a Morimondo quella del prossimo 10 Maggio: una giornata all'aria aperta, alla scoperta dei segreti di uno dei gioielli architettonici lombardi più affascinanti e ricchi di storia.

La giornata di domenica 10 Maggio sarà anche l'occasione per vedere all'opera i Madonnari di Bergamo e le loro creazioni: a distanza di un anno dalle loro prime performance a Morimondo, gli artisti bergamaschi tornano in un luogo che essi stessi hanno definito di grandissima ispirazione per la loro arte.

Nel primo pomeriggio, alle 14,30, anche i bambini potranno apprendere i segreti di una tecnica pittorica affascinante come quella dei Madonnari. Armati di gessetti colorati potranno dare spazio alla loro creatività in quello che sarà un vero e proprio laboratorio d'arte. La giornata che avrà come splendido e suggestivo lo scenario la splendida Abbazia, inizierà intorno alle 10,00 ma si protrarrà fino a tardo pomeriggio. Al termine della manifestazione le opere degli artisti verranno messe in vendita.

Tra i partecipanti e organizzatori anche la locale Pro Loco che avrà uno stand ad alto tasso di golosità in Corte dei Cistercensi: verranno arrostite qui, per la gioia del goloso pubblico, gustosissime salsicce alla griglia.

Tra gli ospiti inoltre non mancherà il Mercatino della Certosa di Pavia vetrina delle eccellenze food&wine del triangolo d'oro del gusto rappresentato dal Pavese, dalla Lomellina e dall' Oltrepo. Golosi, curiosi e turisti enogastronomici potranno conoscere una zona altamente vocata all'enogastronomia con i suoi vini DOC, i salumi e i formaggi. Dal produttore al consumatore, questa la filosofia del MEC, realtà che si caratterizza per fiducia e famigliarità come il negozio sotto casa di una volta. Un' occasione per coniugare al piacere del buon cibo quello della meraviglia di trovarsi in un luogo bellissimo e carico di storia e spiritualità come l'abbazia di Morimondo, gioiello dell'architettura romanica lombarda. In vetrina e all'assaggio Varzi DOP (prodotto con l'utilizzo del filetto che è la parte più pregiata del maiale), salame d'oca di Mortara IGP, pregiata produzione lomellina. E poi specialità casearie di latte vaccino e per quanti tengono d'occhio il tasso di colesterolo, anche di pecora e capra del vicino Monferrato. Non mancheranno poi i prosciutti ed il paté di fegato d'oca della Lomellina, vini DOC dell'Oltrepo Pavese e del Monferrato, formaggi tipici, riso del Pavese, miele, funghi, il pane in tutte le sue declinazioni, le dolci offelle di Parona, confetture e succhi, piccoli frutti, mirtilli, lamponi, uva fragola; salse, la birra artigianale, grappe, digestivi, liquori e creme per torte e gelati, il pane in tutte le sue gustose varianti e preparazioni. Le buone forchette in viaggio troveranno anche, da Mornico Losana, lo zafferano della fattoria La Robinia che porterà anche topinambur, la cipolla bianca e la rossa dolcissima di Breme e, curiosa novità ancora poco conosciuta, l' arancio trifogliato o ponciro che deidratato e triturato si può utilizzare come spezia per insaporire carne, pesce e dolci. Tra le curiosità i prodotti di gastronomia storica, basati su ricette dell'Antica Roma, del Medio Evo e del Rinascimento. Infine olio e mandorle bio dalla Sicilia.

Info: Domenica con il MEC e i Madonnari a Morimondo - 10 maggio 2015, dalle 9,30 alle 18 - Morimondo (Mi), Corte dei Cistercensi e altri luoghi - ingresso gratuito - tel 347 7264448 - www.agenziareclam.it - www.prolocomorimondo.eu.

Torna su
MilanoToday è in caricamento