rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Eventi

Mostre a Milano nel 2013: da Modigliani a Pollock, passando "a Berlino"

Dopo la proroga della mostra dedicata a Picasso a Palazzo Reale, Milano accoglierà i capolavori di Modigliani della collezione Jonas Netter

E’ stato approvato venerdì 21 dicembre dalla giunta comunale il programma espositivo del Comune di Milano per l’anno 2013. Oltre cinquanta proposte per un’offerta multiculturale, realizzata spesso in collaborazione con grandi istituzioni internazionali: dalla Serpentine Gallery di Londra al Deutsches Historisches Museum, dall’Haus der Kunst di Monaco al Jeu de Paume di Parigi, dal Whitney Museum di New York alla Pinacoteque de Paris, dal Musée Rodin di Parigi alla Galleria d’Arte Moderna di Roma, dal Staedel Museum di Francoforte al Moderna Museet di Stoccolma, fino all’American Museum of Natural History di New York.

“Il programma nella sua completezza sarà presentato durante una conferenza stampa che si svolgerà a Palazzo Reale il 14 gennaio prossimo – ha dichiarato l’assessore alla Cultura Stefano Boeri –. Ma anticipiamo le prime mostre in programma nelle diverse sedi espositive, che si confermano protagoniste dell’offerta culturale internazionale e consolidano ulteriormente il loro ruolo nel panorama della cultura italiana ed europea”.

Palazzo Reale conferma la propria identità di sede naturale per le grandi mostre internazionali, con una serie di produzioni di qualità che si muovo su differenti registri espressivi: dalla pittura alla scultura, dalla fotografia alla grafica.

La proposta espositiva si snoda su tre differenti filoni tematici: Per quel che riguarda le grandi mostre internazionali, dopo Picasso, prorogata fino al 27 gennaio, sarà la volta di Modigliani (“Modigliani e gli artisti di Montparnasse: la collezione Jonas Netter”) e di una grande mostra sull'arte europea dal 1945 ad oggi (“The desire of freedom”) frutto della cooperazione tra Berlino (Deutsches Historisches Museum), Milano (Palazzo Reale), Tallinn (Eesti Kunstimuuseum- Kumu Kunstimuuseum).

Per avviarsi poi in autunno alla grande mostra sui marmi di Rodin presso la Sala delle Cariatidi e - per la prima volta in Italia - una mostra monografica dedicata al genio del rinascimento lombardo Bernardino Luini, che occuperà tutto il piano nobile del Palazzo.

Le produzioni d’arte contemporanea partiranno con un omaggio alla pittura espressionista astratta americana (da Pollock alla Pop Art) proveniente dal Witney Museum di New York e si concluderanno con una grande retrospettiva dedicata a Piero Manzoni nel cinquantesimo anniversario della morte.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mostre a Milano nel 2013: da Modigliani a Pollock, passando "a Berlino"

MilanoToday è in caricamento