1953 – 2013 "Interpreting the world", la magia delle parole

AIIC, Associazione Internazionale Interpreti di Conferenza, fa rivivere le voci dei protagonisti della storia degli ultimi 60 anni. Alla Fabbrica del Vapore a Milano dal 29 novembre al 1 dicembre.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

1953 - 2013

INTERPRETING THE WORLD

La magia delle parole in sessanta anni di storia AIIC

Dal 29 novembre al 1 dicembre alla Fabbrica del Vapore di Milano un'inedita installazione multimediale interattiva rievoca gli ultimi sessanta anni della nostra storia in una voluta sinergia fra le voci degli interpreti, le nuove tecnologie e le arti performative. AIIC, Associazione Internazionale Interpreti di Conferenza, in occasione del suo sessantesimo anniversario svela al pubblico il ruolo chiave di una professione da scoprire.

Qual è il file rouge che accomuna declamazioni come I have a dream di Martin Luther King, Yes, we can di Barack Obama e Fratelli, Sorelle di Papa Francesco o espressioni come rainbow nation coniata da Nelson Mandela? Chi ha reso comprensibili agli uomini di tutto il mondo le parole pronunciate dai protagonisti della storia degli ultimi sessant'anni? Gli interpreti, professionisti con una profonda conoscenza delle lingue che permette loro di riuscire a cogliere in qualche decimo di secondo l'espressione migliore che renda un concetto, una sensazione, una emozione. Dotati di flessibilità mentale, capacità di concentrazione e di immedesimarsi per far diventare proprio il pensiero altrui, sono animati dal brivido della diretta senza rete e stupiscono la platea dando un senso alle parole che vibrano nell'aria.

A raccontare la magia di questa professione, per la prima volta in Italia, alla Fabbrica del Vapore a Milano, sabato 30 novembre e domenica 1 dicembre, è AIIC, l'Associazione Internazionale Interpreti di Conferenza, con un'inedita installazione multimediale interattiva dal titolo "La magia delle parole in sessanta anni di storia" a cura di Rossella Terzolo e OrfWare*. Grazie alla traduzione in diverse lingue, rivivranno le voci di personaggi del calibro di Salvador Allende, Albert Einstein, Mahatma Ghandi, John Lennon, Rita Levi Montalcini, Martin Luther King, Mikail Gorbacev, Ernesto Che Guevara, Steve Jobs, John Kennedy, Nelson Mandela, Pablo Neruda, Eva Peròn, Pablo Picasso, Madre Teresa di Calcutta. Attraverso le loro parole il pubblico potrà ripercorrere i momenti cruciali della politica, dell'economia, della scienza e della cultura degli anni dal 1953 al 2013, in una narrazione composta di video-proiezioni, suoni e grafiche, che valorizza il ruolo dell'interprete quale figura chiave per diffondere i messaggi dei grandi uomini in lingue e culture diverse. L'installazione prodotta da AIIC vuole sottolineare la forza delle parole che tradotte rendono accessibile al mondo intero l'essenza del pensiero dei protagonisti della storia contemporanea. (*** segue nel comunicato allegato)

INTERPRETING THE WORLD

La magia delle parole in sessanta anni di storia AIIC

Installazione multimediale interattiva a cura di Rossella Terzolo e OrfWare

Careof - Fabbrica del Vapore

Via Procaccini, 4 - Milano

sabato 30 novembre e domenica 1 dicembre 2013

ore 11-21 ingresso libero


opening: venerdi 29 novembre ore 19-22

ore 19.30 performance di danza a cura di Ariella Vidach e Claudio Prati - AIEP

su prenotazione fino ad esaurimento posti, ultimo spettacolo ore 21

ore 20 consegna Premio Malintzin, a seguire cocktail

workshop: sabato 30 novembre ore 10-12

"Talk with the next generation", AIIC incontra gli studenti milanesi

I più letti
Torna su
MilanoToday è in caricamento