“Autoritratti con oggetti” - Quadri espositivi del disamore - allo Spazio Tertulliano

Venerdì 10 e Sabato 11 Gennaio 2014 alle ore 21.00 allo Spazio Tertulliano di MIlano

Gianluca De Rubertis

in

Autoritratti con oggetti

quadri espositivi del disamore

Regia, testi e musiche di Gianluca De Rubertis - Con Gianluca De Rubertis, voce e pianoforte; Angelica Schiatti, attrice

Musicisti: Silvio Pirovano, chitarra; Giovanni Pinizzotto, basso; Lino Gitto, batteria; Gianpiero Risico, sax.

Produzione: DA FINE - Assistente di produzione: Mauro Mojoli

Dalle 19.30 APERITIVO a cura di NaBi - Natura Biologica (via Cadore, 41 - Milano)

Nelle serate di venerdì 10 e sabato 11 gennaio 2014 sul palco dello Spazio Tertulliano di Milano dalle ore 21.00, si suona poesia, si saggia l'ombra del silenzio, si sussurra l'amore e si svela il disamore tra due corpi opposti che si attraggono, si spingono e si respingono, con lo spettacolo "AUTORITRATTI CON OGGETTI - quadri espositivi del disamore" di e con Gianluca De Rubertis, voce maschile del duo pop IL GENIO. È un concerto intervallato da letture e dialoghi sull'amore e sul suo rovesciamento, che non è l'odio, ma il desiderio contrastante di eccedere rovinosamente oppure di smetterla di amare, sospendendo il corpo dell'amore e abbandonandolo nel dis-amore. Protagonisti dei sentimenti esposti sul palco - in bella o brutta mostra - sono l'uomo al pianoforte (Gianluca De Rubertis) e la donna (Angelica Schiatti), principale "oggetto" di indagine fenomenologica e poetica, in quanto punto focale dello sguardo maschile, angelo ammaliante come un demone, strega devota da premiare o punire, madonna fatale da pregare o abbandonare; infine come fiera gallina che incorpora molteplici gradazioni e degradazioni sentimentali. Il disamore come forma di sopravvivenza alle pene del cuore o come necessaria ancella complice dell'amore? Non vi è risposta, e forse nemmeno la domanda, ma solo la messa in forma, metrica, gesto, silenzio, luce, suono della poesia musicale di Gianluca De Rubertis.

"Dalle tredici tracce dell'album musicale "Autoritratti con oggetti" nasce questo spettacolo in musica, spettacolo della musica. L'amore, musicato, deriso, indifferito, aborrito, anelato, disatteso, sarà sciorinato attraverso il testo e la metrica, suono che da fonema si fa senso. Così tra la musica che si fa silenzio, il gesto che si fa inerzia, l'umore che diviene secca, l'amore ritrae il suo flutto incostante attraverso la fonica e la sintassi lucida del pianoforte. Ad ogni brano un rituale in cui le voci si sbraneranno, si burleranno del perbenistico ossequio che all'amore spetta per comune convenzione, torceranno le budella delle parole per mostrare come "amore" sia anch'esso una parola. La donna al centro di questo guazzo problematico ed irrisolvibile, come unico scopo e unica tortura, come fine della musica e inizio della vita, come il foglio bianco cui elargire i più bei motti, come animale ideale e profetico, come calzare necessario a qualsiasi cammino. Uno spettacolo da un disco, ma di un disco che, forse, conteneva in sé già un suo incedere a certa fonetica cara a chi odia con tutto il suo cuore il teatro di prosa." (cit. G.D.R)

SPAZIO TERTULLIANO - Via Tertulliano, 68 - MILANO

Per info e prenotazioni: 02.49472369 - 320.6874363 - biglietteria@spaziotertulliano.it

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Mostra Frida Kahlo alla Fabbrica del Vapore: "Il caos dentro"

    • dal 10 ottobre 2020 al 2 maggio 2021
    • Fabbrica del Vapore
  • "Frida Kahlo - Il Caos dentro". A Milano una grande mostra dedicata all'artista messicana

    • dal 10 ottobre 2020 al 2 maggio 2021
    • Fabbrica del Vapore
  • Anche a Milano arrivano gli straordinari concerti di musica classica al lume di candela

    • dal 15 febbraio al 2 marzo 2021
  • Riapre la mostra Frida Kahlo - Il caos dentro

    • dal 2 febbraio 2021 al 5 maggio 2022
    • Fabbrica del Vapore
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    MilanoToday è in caricamento