rotate-mobile
Lunedì, 30 Gennaio 2023
L'evento

La mostra di Zerocalcare a Milano

La Fabbrica del Vapore ospita il fumettista romano dal 17 dicembre

Dal 17 dicembre al 23 aprile a Milano ci sarà una mostra del fumettista romano Zerocalare. Sarà ospitata nella Fabbrica del Vapore. La mostra si chiamerà "Dopo il Botto" e ci saranno più di 500 tavole e illustrazioni. È organizzata da Arthemisia e da Minimondi Eventi, con la promozione di Palazzo Marino.

A dare l'annuncio è lo stesso autore con un singolare post su Facebook (indirizzato solo alle persone che in passato gli hanno commissionato un qualche lavoro). "Ciao, dal 17 dicembre a Milano ci sta una mostra mia super grossa, con centinaia di robe originali, fumetti poster locandine e quant’altro. Si terrà alla Fabbrica del Vapore, quindi uno spazio grosso, museale, come fu per il Maxxi alcuni anni fa", scrive. "Esattamente come il Maxxi - continua il post - anche oggi vale la stessa avvertenza: posso capire che se 15 anni fa qualcuno mi ha chiesto di disegnare per esempio la copertina di un disco punk o la locandina di un corteo, non avrebbe immaginato di trovarla 15 anni dopo in mostra ad un museo, e non è affatto scontato che gli faccia piacere. Diversamente da quando faccio le robe per i cazzi miei (l’armadillo, il blog ecc), mi rendo conto che quelle altre opere sono un prodotto collettivo, di chi ha contribuito ad avere l’idea, di chi magari l’ha impaginata, o di chi ha animato e fatto vivere quell’iniziativa o quel concerto".

"Non riesco a ricontattare ogni singola persona che con cui abbiamo fatto cose insieme negli ultimi 25 anni, ma se qualcuno non vuole che la roba sua sia esposta in un museo mi può battere un colpo e la lascio fuori (vale anche il contrario, se avete roba fatta in passato che invece vorreste e che magari io mi so perso potete contattarmi uguale). Non c’è bisogna di alcuna spiegazione né di alcun imbarazzo, io mi gestisco le contraddizioni del mio percorso barcamenandomi come posso in quest’equilibrio precario, trovo normale che qualcuno non se lo accolli, non gli vada, gli sia andato sul cazzo, insomma è tutto legittimo e sta nelle cose".

"Da parte mia posso garantire la stessa cosa del Maxxi: il rispetto per tutti i percorsi che abbiamo fatto insieme; il fatto che nessun materiale sarà usato per spettacolarizzare situazioni da mitomani, ma nemmeno sarà edulcorato. Quello che ai tempi abbiamo deciso dovesse essere radicale o efferato, rimane radicale o efferato, con buona pace di chi dovesse rosicare e senza chiede scusa a nessuno. So che quella parte della mostra sarebbe stata impossibile senza una comunità, so che quella roba non “appartiene” a me anche se l’ho disegnata materialmente io, quindi come fu per il Maxxi anche qui ci staranno delle forme di “restituzione alla collettività” di cui chi vuole può discutere in privato senza sbandierarle".

Mostra Zero Calcare a Milano

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La mostra di Zerocalcare a Milano

MilanoToday è in caricamento