menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un'edizione degli "Oh bej, oh bej"

Un'edizione degli "Oh bej, oh bej"

La carica dei 434: torna la fiera degli "Oh bej, oh bej"

Da mercoledì 7 dicembre a sabato 10 tornano i mercatini più famosi della Lombardia. Più di 400 gli espositori. 25mila metri quadrati di area fieristica

Torna come da tradizione, dal 7 al 10 dicembre, l’appuntamento con lo stupore e le curiosità degli "Oh Bej! Oh Bej!", la fiera che, da oltre sette secoli, anticipa il Natale dei milanesi. Anche quest’anno sarà il perimetro del Castello Sforzesco, compreso nel tratto da viale Gadio a piazza Castello, a ospitare i 434 espositori per il più popolare e sentito degli appuntamenti della settimana di Sant’Ambrogio.

“Abbiamo voluto realizzare una fiera capace di rappresentare un fiore all’occhiello della nostra città - sia per qualità sia per tipologia delle merci esposte nel pieno rispetto della più autentica tradizione - riportando tra le sue fila molti artigiani, rigattieri, artisti del rame e dell’ottone che, con il tempo, si erano allontanati ma che qui trovano la loro vetrina più suggestiva”. Cosi interviene l’assessore al Commercio, Attività produttive, Turismo, Marketing territoriale Franco D’Alfonso. “Abbiamo potenziato – conclude l’assessore - l’impegno dell’Amministrazione per garantire ai cittadini e agli stessi commercianti una fiera lontana da ogni forma di abusivismo e di commercio illecito”.

“In occasione della tradizionale festa milanese, la Polizia locale opererà per la sicurezza dei cittadini e per la tutela delle attività commerciali contro la piaga dell’abusivismo che alimenta lavoro nero e sfruttamento, in continuità con gli interventi che stiamo svolgendo in numerosi luoghi della città come S.Donato, Bonola, Fiera di Senigallia, corso Buenos Aires, Galleria Vittorio Emanuele”, commenta l’assessore alla Sicurezza Marco Granelli. Negli oltre 25.000 mq di area fieristica, molte le novità proposte per questa edizione degli Oh Bej! Oh Bej! che nasce all’insegna della qualità dei prodotti, della più autentica tradizione milanese e nel pieno rispetto dell’ambiente.

Sono infatti 434 gli espositori presenti su oltre 800 domande di partecipazione pervenute. Rigorosi quest’anno i criteri di selezione per garantire al pubblico di ritrovare le autentiche atmosfere e i generi merceologici più legati alla storia della fiera. Il 70% degli operatori, infatti, è costituito da 58 rigattieri, 24 fioristi, 30 artigiani, 60 mestieranti, 22 venditori di libri e stampe, 10 artisti del rame, ferro e ottone, 18 giocattolai, 24 rivenditori di dolci oltre a 11 venditori di caldarroste e 10 di “Firunatt” le tipiche castagne infilate.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa, zona arancione e zona gialla: quando serve l'autocertificazione

Coronavirus

Milano, la Lombardia è zona rossa fino al 31 gennaio: "Non è punizione". Le regole

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento