Eventi Gorla

Open minds al premio Roberta Foglino per ricordare l’omonima professoressa scomparsa

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

Milano, 6 ottobre 2016 - Ad un anno dalla sua scomparsa, l'Istituto Marcelline Tommaseo, ha fondato il Premio Roberta Foglino per mantenere vivo il ricordo di una professoressa che con la sua passione per la cultura e le lingue ha lasciato un'impronta indelebile nei cuori e nelle menti di tutti, studenti e professori: una docente che ha fatto dell'insegnamento una vera e propria passione, che prima di tutto era una donna che con il suo amore per la vita e la ricerca del bello in essa ne ha fatto una propria ragione esistenziale e un biglietto da visita.

Alunna dello stesso Istituto, dalle elementari fino alla maturità di liceo linguistico sperimentale, è stato qui che Roberta ha trovato la miccia che ha fatto esplodere il suo amore per le lingue proseguendo i suoi studi all'Università Cattolica di Milano dove si è brillantemente laureata in Lingue e Letterature. Sbocco che gli ha permesso poi di poter ritornare nella stessa scuola dove per anni ha seduto, ma stavolta non tra i banchi, ma davanti in cattedra. La professoressa Foglino, inoltre, non ha solamente svolto l'attività di docente - mestiere per la quale è felicemente ricordata - ma anche guidato per diversi anni il dipartimento di Lingue e Culture.

La sua carriera è stata una strada che ha percorso con tutta la dedizione, la sensibilità e l'amore possibile per l'insegnamento, un'eredità incredibile che è testimoniata anche dai diversi video su YouTube lasciati dai suoi amati studenti come necrologi: i ragazzi la ricordano come una donna dalla personalità seria e professionale, ma sempre pronta a stimolarli, così tanto da far mettere in gioco le loro stesse capacità e potenzialità, e sfruttare a pieno i loro talenti.

Il premio - stando a quanto riportato dal sito web ufficiale - curato dal Liceo Linguistico dell'Istituto Marcelline Tommaseo, e rivolto agli stessi studenti di scuola secondaria di 1° e 2° grado della città di Milano e Provincia, è nato dalla collaborazione di Christine Reinhold (attrice e produttrice di cinema e teatro), Derek Allen (professore di inglese presso l'Università Statale di Milano. Giornalista, attore e doppiatore), Arturo Cattaneo (professore ordinario di Letteratura Inglese presso l'Università' Cattolica del Sacro Cuore), Paco Simone (direttore editoriale di ARPANet), Antonio Di Bella, Nicoletta Fattobene e Martina Molteni (Nòema - Creative Italian Family), Amina Piciotti e Lidia Pavone (CBO Communication by Objectives), Claudia Adamo (Open Minds), Gian Maria (MisterGo Imparare Viaggiando), ai quali vanno tutti i più vivi ringraziamenti.

Dallo stesso sito un ringraziamento speciale va a Massimo Santoli, che ha voluto e sostenuto il premio, oltre che un elogio senza fine alla indimenticabile personalità di una professoressa, di una donna che ha sempre saputo tirare fuori il meglio e il massimo a chiunque gli fosse accanto, non solo studenti.

L'istituzione del premio Roberta Foglino infatti vuole rendere omaggio all'amore per la cultura, per il raccontare, ma soprattutto, per la lingua inglese che la professoressa ha trasmesso ai ragazzi in tutti questi anni: l'iniziativa, aperta a tutti gli studenti da 12 a 19 anni, si suddivide in un concorso letterario, dove i ragazzi presenti in gara dovranno infatti scegliere tra il creare un racconto oppure produrre un cortometraggio. Entrambe le creazioni dovranno essere esclusivamente in lingua inglese, originali ed inedite, e seguire un preciso schema: si dovrà infatti prendere a riferimento le formule del racconto breve e del visual storytelling, metodi innovativi, amati dai giovani, oltre che sorprendentemente efficaci strumenti di comunicazione - quest'ultimo, per chi non lo sapesse, è un particolare un particolare stile di scrittura creativa che è in grado di sapere trascinare il lettore in un universo di immagini mentali fantasiose.

La parola chiave dell'evento sarà "aiming high", che tradotto significa "puntare in alto": verrà affrontato il concetto della realizzazione dei propri sogni e di progetti da condividere con gli altri, al quale i concorrenti dovranno attenersi e tirare fuori il meglio possibile, senza limiti di interpretazione.

I lavori più meritevoli saranno pubblicati, e i concorrenti selezionati rigorosamente secondo due precise categorie di appartenenza - junior e senior, suddivisi in base a criterio di età per le loro rispettive sezioni - short story e visual storytelling. Il giudizio della giuria prenderà in esame il rispetto dei criteri di buon contenuto e stile ben curato, logicità, coerenza, originalità, coinvolgimento della storia e una buona caratterizzazione dei personaggi all'interno di essa, senza dimenticare di porre l'attenzione alla correttezza linguistica e alla ricchezza lessicale. La giuria è nominata dal Comitato esecutivo, composto dal Preside del Liceo Linguistico e da due Docenti, di cui uno di Inglese, che oltre a organizzare l'evento può annualmente attribuire premi speciali.

Per i più giovani, appartenenti alla categoria junior, saranno messi a disposizione come premi per il primo classificato di ciascuna sezione che consiste nella scelta tra un buono libri o un pacchetto di 4 ore di conversazione con un docente di madrelingua inglese. Di questa categoria saranno inoltre pubblicate le 4 short stories e 4 i video più apprezzati dalla giuria.

Per i più grandi, appartenenti alla categoria senior, vi saranno tre premi in ordine per ciascun classificato: i primi potranno svolgere un viaggio studio di una settimana in Inghilterra; i secondi riceveranno un pacchetto di 6 ore di conversazione con un docente di madrelingua inglese; il terzo della sezione short story avrà la possibilità di poter partecipare alle proiezioni del Milano Film Festival del 2017 insieme a un docente di madrelingua inglese, mentre il terzo della visual storytelling riceverà una videocamera in palio. E anche per questa categoria saranno pubblicati rispettivamente 7 video e short stories più apprezzati dalla giuria.

Tutte le opere saranno pubblicate in versione cartacea e digitale per la ARPANet Edizioni: i diritti del Premio sono riservati e i diritti d'uso per il nome e delle immagini dovranno avere l'autorizzazione del Presidente del Comitato Esecutivo.

Le iscrizioni sono aperte a tutti gli studenti dalla prima media alla quinta superiore che frequentano l'istituto, rispettivamente suddivisi nelle categorie junior (che va dai 12 ai 15 anni), e la categoria seniore (che comprende gli studenti dai 16 ai 19 anni). L'iscrizione al premio richiede una quota di partecipazione di 20,00 euro, che deve essere interamente versata entro il 31 gennaio attraverso il sito web ufficiale.

Le opere dovranno essere inviate per mezzo posta elettronica entro e non oltre il 28 febbraio 2017 all'indirizzo info@premiorobertafoglino.com, indicando nell'oggetto il titolo dell'opera in questione.

Ciascuna mail dovrà includere al suo interno una breve descrizione dell'opera in massimo 100 parole e un altrettanto breve autopresentazione dell'autore dell'opera in massimo 70 parole. Entrambi questi due contenuti devono essere rigorosamente scritti in lingua inglese.

Come è stato già detto, l'opera dovrà essere inedita in ogni suoi elemento e contenuto, e, ovviamente, in lingua inglese. Ciascun partecipante potrà aderire ad una sola sezione: non sarà quindi permesso a ciascuno studente di poter partecipare a due sezioni in contemporanea.

La cerimonia di premiazione avrà luogo venerdì 19 maggio 2017 alle ore 18 presso il medesimo Istituto, sito in Piazza Tommaseo 1, a Milano. Potranno prendere parte a questo evento tutti coloro che hanno partecipato e contribuito all'evento, insieme ai loro famigliari e amici. I nomi dei vincitori saranno comunicati il giorno stesso nel corso della premiazione.

Tutte le informazioni possibili sono contenute nelle pagine del sito www.premiorobertafoglino.com, che mette a disposizione degli utenti tutti i contatti utili e le informazioni necessarie per poter partecipare al concorso. Dal sito è inoltre possibile scaricare liberamente in formato pdf il regolamento.

Parteciperà al concorso la scuola di inglese Open minds, prima scuola a Milano ad insegnare inglese sistematicamente a domicilio, offrendo il proprio pacchetto di lezioni private di conversazione ai vincitori del corso. La celebre scuola, già nota per i suoi corsi di alta qualità a prezzi ottimi, si riconosce e si distingue da tutta la concorrenza per aver adottato, nel corso di questi anni, un innovativo metodo comunicativo e di insegnamento dell'inglese che permette agli studenti di poter capire, parlare e studiare l'inglese senza l'impiego di noiosi quanto astrusi e complessi sistemi di apprendimento.

Una metodologia di apprendimento intelligente e innovativa come quella della stessa professoressa Foglino, ed è proprio con la sua partecipazione al concorso Open minds intende rendere omaggio alla stessa amata docente scomparsa, e permette, in onore del suo stesso amore per la cultura e il sapere, attivare quest'iniziativa per permettere ai ragazzi più meritevoli e desiderosi di apprendere, di poter studiare, approfondire e potenziare le loro capacità in lingua inglese.

Scuola di inglese Open minds
Direttore: Claudia Adamo
Email: claudiaadamo@hotmail.com
Tel. 02 671658091

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Open minds al premio Roberta Foglino per ricordare l’omonima professoressa scomparsa

MilanoToday è in caricamento