rotate-mobile
Eventi

La Pietà di Michelangelo non va in carcere

(Ennesima) bocciatura per un'idea di Boeri: il nuovo assessore ferma il progetto dello spostamento a San Vittore. Per le opere, nessun "tour"

Nessun tour per la Pietà Rondanini, opera incompiuta di Michelangelo Buonarroti (realizzata fino al 1564) attualmennte esposta nella Sala degli Scarlioni al Castello. 

La scultura, secondo i progetti dell'ex assessore al Cultura Stefano Boeri, sarebbe dovuta essere spostata a San Vittore da aprile a novembre, per poi andare in Duomo durante l'avvento. 

Ma dal nuovo numero uno della Cultura a Palazzo Marino, Filippo Del Corno, è arrivato lo stop. Non definitivo ancora, ma molto probabile. L'indicazione è quella di "nessun trasloco temporaneo" di opere. Troppi problemi logistici e, in tempi di austerity, prezzi troppo alti. Meglio trovare sistemazioni ideali, e sfruttare quelle. 

In questo caso, per l'opera cinquecentesca, si perfezionerà la collocazione nell'Ospedale spagnolo del Castello. 

I soldi che sarebbero dovuti essere stanziati per il tour - circa 800mila euro - saranno messi a punto, come sottolinea il Corriere, per realizzare il "polo leonardesco" del Castello. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Pietà di Michelangelo non va in carcere

MilanoToday è in caricamento