rotate-mobile
Eventi Porta Ticinese

"Ponderatissime parole a manetta" in scena a Milano dal 25 settembre

Il 25 e il 26 Settembre Ponderatissime Parole a Manetta va in scena al Teatro linguaggicreativi di Milano.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

Ponderatissime Parole a Manetta

Uno spettacolo comico d'assalto di e con Ciccio Rigoli

Il 25 e il 26 Settembre Ponderatissime Parole a Manetta va in scena al Teatro linguaggicreativi di Milano.

I fondi per realizzarlo sono stati reperiti attraverso un crowdfunding Uno spettacolo/reading comico d'assalto per microfono, tablet e voce recitante, con immagini e musica. Negli ultimi due anni Ponderatissime Parole a Manetta, spettacolo comico d'assalto a metà tra il reading e il cabaret, è stato portato in scena negli spazi più diversi: locali, circoli ARCI, piazze, balere, perfino a casa degli spettatori con l'iniziativa Ponderatissime parole a domicilio. Nell'Aprile 2014 è stato lanciato e portato a termine con successo un crowdfunding per coprire le spese per portarlo negli spazi istituzionali del teatro. Il 25 e 26 Settembre 2015 andrà in scena negli spazi del Teatro linguaggicreativi di Milano (Via Villoresi 26), in una forma ripensata con l'accompagnamento al contrabbasso del Maestro Roberto Gelli (Samoa Wedding Trio, Kung Fu Banda e altri). Uno spettacolo per microfono, tablet e voce recitante, con immagini e musica. Un modo nuovo di portare in scena testi comici senza scadere nella banalità di larga parte del cabaret contemporaneo e senza l'altezzosità e la noia della maggior parte dei reading. La scelta del crowdfunding ha anche un significato particolare, e serve a dimostrare che gli spazi esistono ancora per portare in scena i propri testi, anche se occorrono nuovi modi per crearli e rappresentarli. Nello spettacolo si parla di avvenimenti privati e pubblici, di personaggi spesso dimenticati dalle cronache ma ben presenti nella mente del pubblico come Demetrio Volcic, Red Ronnie o Ciro dei Neri per Caso. Numerose le citazioni dagli Anni Novanta, per riscoprire questo decennio così bistrattato. Oltre a questo, una satira sociale sui generis come la denuncia coraggiosa di una piaga sociale che sconvolge le città italiane: i ciclisti che salgono sui marciapiedi.

Recensioni:

Il linguaggio è semplice, colloquiale e accattivante. Ciccio Rigoli uno spasso: frizzante, sarcastico e pungente. La giusta formula per chi cerca una serata all'insegna del divertimento. (Recensione da IT Festival)

Alcuni brani dello Spettacolo:

Nel mese di Febbraio del 1994 viene rubato dalla Galleria Nazionale di Oslo il famoso dipinto L'urlo di Edvard Munch. Questo quadro è il quadro più famoso dell'artista, nonché l'unico conosciuto universalmente. Anzi, diciamoci la verità, nessuno conosce un altro quadro di Edvard Munch, neanche Philippe Daverio. Edvard Munch per me sta alla storia dell'arte come Paolo Vallesi sta alla storia della musica, anche Paolo Vallesi dopo la Forza della vita non ha fatto più nulla di rilevante se non giocare nella nazionale cantanti. Munch inoltre non aveva neanche la Nazionale pittori norvegese in cui giocare, quindi alla fine dei conti possiamo dire che Paolo Vallesi è innegabilmente superiore a Edvard Munch. (da I migliori anni della nostra vita)

Quando c'è sentimento, non c'è mai pentimento. E quanto sentimento ci mettevi tu, Ciro, a tirare fuori i tuoi dum deghe dum da quell'accozzaglia di cugini che erano, e tuttora sono, i Neri per caso. 6 ragazzotti di Salerno, intonati, simpatici, bellocci. Tutti bellocci, tranne te, Ciro dei Neri per caso. Tu eri quello che nella formazione stava e tuttora sta in fondo a destra, lì dove abitualmente sono posizionati i cessi.
(da Un'eroe dei nostri tempi: Ciro dei Neri per Caso)

Ma fate bene, amici ciclisti! Il pedone deve stare sempre all'erta, non deve mai adagiarsi sulla stabilità delle proprie gambe credendo che il pericolo sia lontano in mezzo all'asfalto. Come ci ha insegnato il calcio totale dell'Olanda di Johann Crujff, il pericolo può arrivare da dovunque, non bisogna mai abbassare la guardia.
(da I ciclisti vanno aiutati, però a casa loro)

Bio:

Ciccio Rigoli è comedian, scrittore e autore. Ha scritto il romanzo Libreria Alessandria (Blonk Edizioni) e ha fatto parte del Duo Mensana e del Trio Cantù prima di esordire come cabarettista in solitaria nel 2013. Fa cabaret dal 2001, si è esibito a Zelig e in molti altri locali, piazze e teatri. Ha anche partecipato a 2 edizioni del programma comico Central Station (Comedy Central) con il Duo Mensana. www.cicciorigoli.com

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ponderatissime parole a manetta" in scena a Milano dal 25 settembre

MilanoToday è in caricamento