Un ponte tra Milano e il Medio Oriente: incontro il 3 maggio

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

Nasce nel 1995 la Fondazione Ambrosiana San Marco per il Dialogo Interreligioso Onlus a sostegno delle chiese cattoliche orientali. Inizialmente con il Seminario Internazionale Interrituale "Redemptoris Mater", al Cairo in Egitto, trasferitosi successivamente a Beirut in Libano. I seminaristi provengono da tutto il mondo, studiano l'arabo e alternano missioni di evangelizzazione prevalentemente "ad intra" a sostenere e incoraggiare le chiese cattoliche locali, attraverso la vita delle Comunità neocatecumenali. Al momento della loro ordinazione scelgono di incardinarsi presso le chiese orientali. Fino ad ora sono stati ordinati 14 presbiteri e sono presenti 19 seminaristi in formazione, con 2 Diaconi pronti per l'ordinazione. Il seminario è interrituale per la presenza mediamente fino a 7 diversi riti orientali, i quali vengono studiati da tutti. Le celebrazioni eucaristiche vengono effettuate a turno nei diversi riti, dando piena conoscenza e apprezzamento liturgico a tutti. Il Seminario è stato ospitato in affitto, ma attualmente la Provvidenza prepara la concreta possibilità che finalmente possa essere costruito a Beirut. L'area scelta si trova al confine tra cristiani e islamici, con straordinarie valenze civiche e sociali. Il Libano nonostante tristi vicende note a noi tutti, ha sempre cercato di mantenere la sua vocazione nazionale alla pluralità interreligiosa, rispecchiata perfino nella costituzione e nella divisione degli incarichi statali tra le diverse religioni. Il progetto del nuovo seminario con accordi molto vantaggiosi già in atto con la Chiesa Maronita, saranno dettagliatamente presentate a Milano il 3 maggio dal Sindaco di Beirut, che sarà presente, con altre illustre personalità ecclesiastiche orientali, per dare la sua testimonianza. Finora si sono avvicendati, tra gli altri: Card. Ghattas, di venerata memoria, allora Patriarca dei Copti Cattolici, Alessandria di Egitto S. B. Nerses Bedros XIX, Patriarca Armeni CattoliciCard. Wako, Arcivescovo di Khartum Mons. Aoun, Vescovo di Byblos, Libano, MaronitaMons. Bacouni , Arcivescovo greco/bizantino di Tiro, LibanoCard. Naguib, Patriarca Copti Cattolici, Alessandria d'EgittoCard Sfeir, Patriarca Maroniti, BeirutMons. Ballin, Vescovo del Kuwait e Amministratore Apostolico dell'Arabia La Cittadinanza più sensibile può fattivamente contribuire alla realizzazione di questo progetto, così importante nelle sue prospettive. Forse il senso di disagio e di impotenza che ci pervade ad ogni tragica notizia di violenze e massacri, può trovare nel sostegno a questo progetto la salvezza per le chiese orientali.

La Fondazione San Marco Onlus il Prevosto della chiesa di San Marco in Milano invitano la cittadinanza Domenica 3 Maggio, ore 17, Sagrestia monumentale della Basilica di San Marco, in Milano Conferenza Stampa "Situazione delle Chiese Cattoliche Orientali e progetto di costruzione del Seminario Redemptoris Mater, internazionale interrituale e missionario del Medio Oriente."

Partecipano:

S. E. Mons. Elie Bechara Haddad, arcivescovo di Saida e Deir El-Kamar

suddiacono Danilo Turchini, seminarista.

Il Presidente e socio fondatore della Fondazione mons. Giovanni Marcandalli, con i suoi Consiglieri

Il Prevosto di San Marco mons. Luigi Testore

Il Sindaco di Beirut/Shiah Edmondo Gharios

Il Rettore del Seminario Padre Guillaume Bruté de Rémur

Don Gianfranco Vitola, responsabile dell'équipe itinerante del Cammino neocatecumenale in Medio Oriente

Joseph e Barbara Nohra, responsabili della Comunità Neocatecumenale di Shiah

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento