Giovedì, 29 Luglio 2021
Eventi

Protagonista il verde

Storia e racconti dei "Giardini di Milano" a Green City

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

Torna a Milano Green City, la tre-giorni in cui amministrazione, associazioni e cittadini raccontano la loro visione del verde e del paesaggio urbano. A chiudere gli eventi organizzati nel centro cittadino, il Municipio 1 ha voluto invitare l’associazione Slow City, che domenica 24 alle ore 21, presso il Cam Garibaldi “Falcone Borsellino” di Corso Garibaldi 27, proietterà il documentario di sua realizzazione sui quattro giardini storici di Milano. Protagonisti del documentario "Giardini di Milano" sono dunque i parchi del centro storico: dal più piccolo, il Giardino della Guastalla, al più grande, il Parco Sempione, dai primi Giardini Pubblici de-stinati ai cittadini di Milano, ai Giardini della Villa Reale, primo parco di gusto romantico in città. Le vicende di una contessa rimasta vedova per ben due volte che vende la sua contea per fondare a Milano il Collegio della Guastalla e quelle delle “Sorelle Ghisini”, le quattro sirenette incantatrici del ponte al Parco Sempione. Gli esperimenti di volo dell’ingegner Forlanini ai Giardini Pubblici e il tempietto circolare dedicato ad Amore sull’isolotto della Villa Reale; e qui anche una vera e propria scoperta archeologica: il sistema di pompaggio della cascatella, realizzato in passato per permettere all'acqua di sgorgare naturale dalle rocce dirute. I documentaristi slow raccontano tutto questo e molto altro ancora con precisione, ma anche con il tono divertito che contraddistingue le loro realizzazioni, sottolineato dalle caustiche battute in antico dialetto milanese di Roberto Marelli, già primo attore del Teatro Gerolamo e grande interprete delle scene milanesi. Il documentario segue il format della serie “Slow City – Alla ricerca della città invisibile” della durata di 30’ e presenta riprese suggestive degli angoli più incantevoli dei nostri giardini. Natura, arte e storia, ma anche uno sguardo inconsueto sugli abitanti subacquei dei loro laghetti. Un contributo "green" dei documentaristi slowcitizens alla kermesse milanese del Verde.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

MilanoToday è in caricamento