rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Eventi Duomo / Piazza del Duomo

Concerto Kasabian in Duomo: volume basso, 'partono' le transenne

Il gruppo di Leicester ha letteralmente incantato piazza Duomo. Una sola pecca: "Volume un po' troppo basso"

L'estate dei concerti all'ombra della Madonnina è entrata nel vivo. Giovedì sera, proprio sotto alla statua di Giuseppe Perego, è andato in scena uno dei concerti più attesi della stagione. I Kasabian, band inglese attiva dal 1997, hanno allietato la serata di migliaia di giovani accorsi nel salotto buono di Milano. 

Impossibile muoversi per piazza Duomo. C'era davvero tantissima gente davanti alla cattedrale. Talmente tante persone che involontariamente, sono state sfondate le transenne di sicurezza. I Kasabian avevano appena iniziato a suonare: conclusa la prima canzone, "Days are forgotten", i rocker sono scesi dal palco per lasciare la scena ad uno degli organizzatori che ha preso in mano il microfono e ha detto "Ragazzi, avete sfondato. Fate tre passi indietro altrimenti, per motivi di sicurezza, non possiamo continuare". I giovani hanno quindi fatto dietrofront e lo show è potuto continuare.

I quattro di Leicester partono piano, quasi sottotono. Il "pit-stop" tecnico non li premia, anzi. Ma il gruppo è simile ad un motore diesel: appena saliti sul palco non regalano grande carica, ma man mano che lo show entra nel vivo si scatenano.

Non è un live per palati fini. I ragazzacci puntano sulla ripetitività dei ritornelli, incitano il pubblico a seguirli e la folla non si sottrae loro, anzi: li asseconda vivacemente.

Un'atmosfera lisergica. Il quartetto di Leicester è la somma di quasi tutto il rock prodotto nel regno di Sua Maestà: fondono insieme suoni dei Beatles e dei Pink Floyd. I sintetizzatori, gestiti magnificamente da Pizzorno, si sposano bene con le note prettamente rock degli altri strumenti e catapultano gli spettatori in una dimensione onirica.

Il sogno ad occhi aperti di migliaia di milanesi è duranto un'ora e mezza abbondante. Unica pecca, secondo molti presenti: l'audio. Il suono era limpido, cristallino ma moderatamente basso. "Avrebbero dovuto alzare il volume — ci dice Matteo —. Si sentiva bene, per l'amor del cielo, ma un po' di 'fracasso' in più non guastava".

Concerto Kasabian Duomo © Gemme/MilanoToday

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concerto Kasabian in Duomo: volume basso, 'partono' le transenne

MilanoToday è in caricamento