rotate-mobile
Eventi Rho / Viale delle Ferrovie

Red Hot Chili Peppers all'Heineken: peccato per chi non c'era

Il grande spettacolo della band californiana ha lasciato a bocca aperta migliaia di fan presenti all'arena concerti di Rho fiera

Ci sono quelle serate magiche in cui una rock band e il suo pubblico si fondono creando un tutt'uno. È successo questa sera all'Heineken jammin' festival, per la gioia dei presenti e per buona pace di chi non ha potuto assistere ad uno dei concerti più belli di questa calda estate milanese.

Prima deila band californiana il pubblico è stato scaldato — non che ce ne fosse bisogno, dato il caldo emanato dall'arena concerti della fiera di Rho — da Noel Gallagher e i suoi high flying birds. La band, messa insieme dopo lo scioglimento degli Oasis, non si è scostata molto dalle atmosfere e dallo stile che ha reso famosi i fratelli di Manchester, anzi:  Noel ha reso ancora più esplicito il suo grande amore per i Beatles, in particolare per John Lennon.

Quando è stato il turno dei Red hot chili peppers le migliaia di persone che erano presenti si aspettavano un bel live, ma nulla di così clamoroso. Anche questa volta la band californiana ha voluto dimostrare che quando si tratta di suonare dal vivo non temono confronti.

Un'ora e mezza di concerto in cui hanno ripercorso tutti i loro più grandi successi e qualche accenno al nuovo album: "I'm with you". Non sono mancate "Dani California", "Californication", "Can't stop" e "By the way".

Red hot chili peppers a Milano © Gemme/MilanoToday

Tutti contenti. Fuori dai cancelli qualche persona ha ascoltato il live a 'sbafo', ma dopo qualche canzone — quando i bagarini presenti hanno tagliato clamorosamente i prezzi dei biglietti — sono entrati per una manciata di euro e si sono goduti questo splendido concerto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Red Hot Chili Peppers all'Heineken: peccato per chi non c'era

MilanoToday è in caricamento