Reputation Manager: nuova figura professionale

Master Executive in Reputation Management, Università IULM Milano

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

Il Web 2.0, i Social Network e, di riflesso, i consumatori contemporanei sono il nuovo scenario con cui enti, aziende e personaggi pubblici devono confrontarsi. Un'arena non facile da affrontare, a tratti sfuggente e frammentata, che però è inevitabile considerare e analizzare.

I consumatori odierni, infatti, sono sempre più attenti e informati, ma anche più "partecipi" al mondo dell'azienda e non solo.

Ma quindi gli attori del mercato come devono misurarsi con queste nuove dinamiche relazionali?

Sono sorte nuove figure professionali, con know-how specifici, che da poco sono state istituzionalizzate anche in Italia. Si parla di Content Curator, Web Analyst, Community Manager, Digital PR, Reputation Manager e altri ancora.

Di fatto, però, queste nuove professioni che si affacciano sul mondo della Rete, troppo spesso non hanno alla base percorsi formativi ad hoc per svolgere con professionalità e competenza la propria attività.

Ecco che, l'Università IULM di Milano, insieme all'azienda leader nel settore, Reputation Manager, hanno ideato il primo Master in Italia in Reputation Management.

Il Master apre i battenti il prossimo Aprile e - con un team di professionisti del campo- prevede un piano di studi intenso e articolato, che si esplica in quattro moduli che spaziano da tecniche di ingegneria informatica alle Digital PR e Comunicazione d'impresa, dai Social Media e architetture digitali agli aspetti legali del Reputation Management.

Il Reputation Manager è una figura chiave per l'azienda, oggi sempre più richiesta, che però non ritrova adeguata offerta.

Questo nuovo Master IULM, avendo captato l'esigenza del mercato del lavoro odierno, ha l'obiettivo di formare i Reputation Manager del futuro.

Torna su
MilanoToday è in caricamento