Eventi

«Porteremo la marijuana tra le palme di piazza Duomo». A Milano il salone della canapa

La kermesse è prevista dal 10 al 12 novembre. In Lombardia sono sessanta i negozi specializzati in prodotti a base di canapa

Marijuana

Dopo le palme la marijuana. Ovviamente come provocazione, simbolicamente: piante di marijuana verranno portate in piazza del Duomo in occasione del Salone internazionale della canapa, previsto a Milano dal 10 al 12 novembre 2017 dopo le edizioni di Napoli (diecimila presenze) e Roma (quindicimila presenze). L'obiettivo è ambizioso: arrivare a trentamila partecipanti, che saranno accolti su oltre ottomila metri quadri di superficie al SuperStudio Più di via Tortona.

Durante le tre giornate si parlerà di canapa a trecentosessanta gradi: coltivazione, trasformazione e utilizzo. Si calcola che interverranno circa cento espositori da tutto il mondo. Matteo Gracis (direttore della testata "Dolce Vita" e partner della manifestazione) parla di «tappa fondamentale dell'accettazione e divulgazione della cutura della cannabis nel nostro Paese».

Sarà quindi l'occasione per toccare tutti i campi di utilizzo di questa pianta: medico, tessile, tecnico-commerciale, carta, prodotti industriali, bioedilizia, bioplastica, cosmetica e alimentare, ma senza dimenticare i "growshop", negozi specializzati sulla canapa: ormai ce ne sono sessanta in tutta la Lombardia. 

Quattro milioni di consumatori in Italia, ma i semi di canapa si possono soltanto vendere e acquistare, non coltivare. «In teoria si potrebbe possederli solo considerandoli oggetti da collezione. E' assurdo», argomenta Gracis, che intende "provocare" portando la canapa nel cuore di Milano per «suscitare una reazione in chi ancora finge di ignorare una realtà che, anche in Italia, esiste ed è consolidata».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Porteremo la marijuana tra le palme di piazza Duomo». A Milano il salone della canapa

MilanoToday è in caricamento