Salute nella terza età: quale aiuto possono fornire le medicine naturali?

Medici ed esperti parleranno di quale ruolo possono avere le medicine naturali nella terza età. Appuntamento per il 12 febbraio a Milano in un convegno AIOT aperto al pubblico

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

Mercoledì 12 febbraio presso la Sala Alessi del Comune di Milano, in via Piazza della Scala n° 2, medici ed esponenti delle Istituzioni locali illustreranno, in un convegno a ingresso libero organizzato dall'AIOT (Associazione Medica Italiana di Omotossicologia), come le medicine naturali possano contribuire a migliorare la salute nella terza età, grazie alle loro peculiari caratteristiche di non tossicità che le configurano come opzione terapeutica di grande interesse in questa specifica fase della vita.

A partire dalle ore 9:30 verranno affrontati tematiche di interesse comune che illustreranno come le medicine naturali possano rappresentare una risorsa fondamentale non solo per l'individuo ma anche per il welfare italiano. Tra le cure di origine biologica, ampio spazio verrà dato alla medicina omeopatica, la più utilizzata tra le terapie complementari come emerge da una recente ricerca Doxa secondo cui viene scelta da un italiano su sei. Si parlerà anche del ruolo fondamentale delle farmacie nell'orientamento dell'anziano, dell'importanza delle medicine naturali in ottica di prevenzione della malattia, specie nelle terza età. In Italia il numero degli anziani continua a crescere esponenzialmente: si stima che entro il 2030 potrebbero essere il 26,5% dell'intera popolazione e negli ultimi 20 anni il tasso di over 80 è aumentato del 150%. Di fronte a un cambiamento demografico così significativo, il SSN è costretto a ripensarsi e riprogettare la sua rete di offerta di servizi: prevenzione, territorio e medicine naturali possono dunque diventare i nuovi capisaldi di un modello socio-sanitario che deve gestire in maniera più efficiente le proprie risorse. La sfida che l'uomo del XXI secolo dovrà porsi non sarà più quanto vivrà, ma piuttosto come vivrà e per vincerla le medicine naturali potranno assumere un ruolo sempre più centrale nel panorama sanitario nazionale.

Ampio spazio verrà dato al pubblico presente che potrà rivolgere domande o richieste di approfondimento ai

relatori, tra i quali:

- Pierfrancesco Majorino, Assessore alle Politiche sociali e Cultura della salute del Comune di Milano.

- Paolo Roberti di Sarsina, Specialista in Psichiatria, presidente dell'Associazione per la Medicina Centrata sulla Persona ONLUS-Ente Morale; coordinatore del Master in "Sistemi Sanitari, Medicine Tradizionali e Non Convenzionali", Università di Milano-Bicocca; responsabile MNC e consigliere OMCeO Bologna.

- Tiziana Semplici, Specialista in Gastroenterologia, portavoce dell'Associazione OMEOCOM.

- Ugo Tamborini, Specialista in Reumatologia, Consigliere Segretario dell'OMCeO di Milano.

- Leonello Milani, Specialista in Neurologia, Vice Presidente A.I.O.T.

- Marco Del Prete, Specialista in Nefrologia, Consiglio direttivo A.I.O.T.

- Aldo Marmotti, Farmacista, responsabile sviluppo servizi professionali di AFM S.p.A.

Torna su
MilanoToday è in caricamento