Eventi

Solvay Bollate: nuovo tirocinio tecnico dopo il corso biennale di alta specializzazione in chimica industriale dell’Its di Lainate

Due studenti sono stati accolti nel Centro di Ricerca di Bollate in un percorso di formazione nei laboratori, per un possibile inserimento futuro

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

Si è concluso con successo il primo corso biennale post maturità in chimica industriale tenutosi presso la Villa Litta di Lainate e realizzato dalla Fondazione dell'Istituto Tecnico Superiore di Alta Specializzazione di Bergamo. Al corso biennale, frequentato da studenti diplomati presso gli istituti tecnici del milanese, la Solvay di Bollate ha attivamente partecipato, attraverso la presenza di Marco Colatarci, Country Manager Solvay Italia, contribuendo al finanziamento del percorso di studio. A completamento del ciclo di lezioni, l’azienda ha accolto presso i suoi laboratori di Bollate 2 studenti per un tirocinio tecnico di alcuni mesi, per un possibile inserimento futuro. L’istituto Tecnico Superiore opera in sinergia con le aziende del territorio e con il sostegno di Federchimica e della Fondazione per le nuove biotecnologie di Bergamo. Il progetto formativo biennale contempla complessivamente 1.100 ore di lezione, di cui oltre 700 tenute da docenti provenienti dalle diverse aziende partner, tra cui alcuni specialisti del sito Solvay di Bollate. “Siamo orgogliosi di collaborare a progetti, come questo, che favoriscono una formazione scolastica più vicina e rispondente alla domanda dell'industria chimica”, dichiara Marco Colatarci. La Solvay di Bollate ha offerto uno specifico e approfondito programma di lezioni della durata di 32 ore, mettendo a disposizione il know-how dei suoi scienziati ed esperti sul complesso mondo della chimica del fluoro. Il training composto di tre moduli è stato articolato sui fondamenti della chimica organica del fluoro, produzione e proprietà dei polimeri fluorurati e sulle caratteristiche chimico fisiche dei materiali fluorurati. Ha contribuito alla realizzazione del progetto Margherita Albano, che ha creato e coordinato il percorso delle lezioni Solvay insieme a Emanuela Antenucci, Mattia Bassi, Giulio Brinati, Antonio Guarda, Stefano Radice, Aldo Sanguineti e Vito Tortelli. Paola Maccarone ha coordinato il progetto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Solvay Bollate: nuovo tirocinio tecnico dopo il corso biennale di alta specializzazione in chimica industriale dell’Its di Lainate

MilanoToday è in caricamento