Spiaggia libera, il documentario della regista milanese Ludovica Zedda racconta il confronto generazionale tra padre e figlia 

Un confronto tra generazioni e la difficoltà di trovare un equilibrio tra sogno e realtà, nella cornice senza tempo di una spiaggia deserta: questo il tema al centro della nuova sceneggiatura scritta da Ludovica Zedda, la venticinquenne già autrice del corto di successo “La viaggiatrice”. Per contribuire alla realizzazione del film è stata lanciata una campagna di crowdfunding su Produzioni dal Basso

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

Un padre intellettuale, perso nei ricordi del passato e una figlia scontrosa e ribelle, in piena crisi adolescenziale: sono loro, Roberto e Matilde, i protagonisti di Spiaggia Libera, il nuovo cortometraggio di Ludovica Zedda, giovane cineasta già conosciuta da pubblico e critica dopo il successo del suo primo progetto - La viaggiatrice - che ha ottenuto importanti riconoscimenti nei festival di cinema nazionali e internazionali. Sullo sfondo di una spiaggia deserta, baciata dal sole, cullati dallo sciabordio delle onde, padre e figlia si confrontano - e si scontrano - facendo i conti con i fantasmi del passato e le aspettative per il futuro. Spiaggia Libera è il racconto di un rapporto tra generazioni, di un amore finito ma anche della paura di affrontare il domani, tra dubbi e incertezze.  Per la realizzazione del corto è stata lanciata una campagna di raccolta fondi su Produzioni dal Basso, prima piattaforma italiana di crowdfunding e social innovation. Grazie alla raccolta fondi, sarà possibile trasformare Spiaggia Libera da progetto a realtà, traducendo in suggestive immagini una sceneggiatura inedita e originale. I fondi raccolti, infatti, saranno impiegati per il noleggio dell'attrezzatura, i trasporti, le trasferte e per la gestione delle spese della troupe, tutti ragazzi giovanissimi ma con una solida esperienza nel settore. Per chi sceglierà di contribuire al crowdfunding, inoltre, sono previste ricompense speciali, dal ringraziamento sui social all'apparizione del proprio nome nei titoli di coda del film. Per maggiori informazioni: https://www.produzionidalbasso.com/project/spiaggia-libera-cortometraggio/ 

Torna su
MilanoToday è in caricamento