Macbeth di W.Shakespeare

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

"Stelle, nascondete i vostri fuochi! Non permettete alla luce di illuminare i miei oscuri e profondi desideri." Il progetto del Macbeth è la continuazione dell'incontro tra Lorenzo Loris e la direzione della scuola di teatro Teatri Possibili, avvenuto lo scorso anno in occasione della messa in scena de "La commedia degli errori" di Shakespeare.

Il laboratorio non sarà soltanto una rappresentazione del Macbeth di Shakespeare, ma anche e soprattutto una riflessione sui personaggi della tragedia. Macbeth è un dramma visionario e il protagonista sembra essere quasi un medium dell'occulto in contatto con gli spiriti dell'aria e della notte. Il potere delle streghe su Macbeth è più implicito di quel che loro manifestano nei suoi confronti.

Non gli mettono in mente nulla che non vi sia già. Nel nostro progetto verrà dato molto spazio a queste figure che sono i veri burattinai della vicenda. Le streghe si divertono ad osservare le miserie umane e con spirito beffardo e giocoso muovono i fili delle storie dei personaggi facendoli sprofondare negli antri più oscuri della loro coscienza; per arrivare a deridere i loro sensi di colpa, e piegare le loro vite a un ineluttabile destino. Cercheremo di integrare lo spazio dedicato da Shakespeare alle streghe con alcuni testi basati sulle scienze occulte in modo da ampliare il loro intervento e il loro peso drammaturgico. Questo è forse il dramma più interiorizzato di Shakespeare, recitato nell'immaginazione colpevole che da spettatori condividiamo con il protagonista, dove affiorano in superficie le nostre pulsioni più inconsce. In questa discesa verso l'antro buio dell'animo umano, accompagnati dalle parole del Bardo finiamo per specchiarci nel protagonista che ci supera certamente in energia e angoscia, ma allo steso tempo rappresenta la nostra sete d'ambizione e di potere, e più scaviamo in profondità più lo scopriamo dentro di noi. Insegnante: Lorenzo Loris Martedì (aprile/luglio) - ore 19.30/23.30 inizio: 1 aprile nel mese di maggio le giornate di laboratorio saranno di sabato: 10, 17, 24 (dalle 14.30 alle 18.00) più martedì 27 nel mese di luglio in orario serale ci sarà un lavoro giornaliero (esclusi i weekend) il giorno 16 luglio ci sarà l'allestimento e la prova generale costo: € 660; costo in rate: 2 da € 360; quota d'iscrizione: € 20 presentazione al pubblico: 17 e 18 luglio 2014 iscrizioni: aperte INFO: SCUOLA TEATRI POSSIBILI Via Savona 10 Milano 02/8323126; 3386274736

I più letti
Torna su
MilanoToday è in caricamento