menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scala, successo per la prima giovani: 10 euro per la Traviata

Per i giovani la possibilità di vedere la Scala e assistere alla Traviata diretta da Daniele Gatti con la regia del visionario Dmitri Tcherniakov a solo 10 euro

Pietro suona il basso elettrico e con la sua band è passato dall'heavy metal a un rock ''più tranquillizzante'', Daniele e Marco studiano medicina e ascoltano Ludovico Einaudi e i Radiohead, Carlotta pensa alla maturità e voleva assolutamente ascoltare il soprano Diana Damrau, che mercoledì sera interpreta la Traviata: sono loro il pubblico eterogeneo dell'anteprima dell'opera che inaugura la stagione lirica della Scala che, per il sesto anno consecutivo, è riservata agli under 30.

Le porte del teatro si sono aperte con due ore d'anticipo sull'orario di inizio spettacolo per permettere alle maschere di controllare i documenti, un provvedimento 'antibagarini' pensato dopo la notizia di ticket venduti online a prezzo decisamente maggiorato rispetto ai 10 euro della tariffa.

Sui portoni d'ingresso un cartello chiedeva al "gentile pubblico di agevolare i controlli presentandosi con un documento d'identità in mano". Come negli anni scorsi pubblico variopinto: tacchi vertiginosi e scarpe da ginnastica, ragazzi con il papillon o lo zaino in spalla, tutti incuriositi dalla possibilità di vedere la Scala e assistere alla Traviata diretta da Daniele Gatti con la regia del visionario Dmitri Tcherniakov.

Qualcuno, come Davide, veterano giunto alla quinta 'primina', sperava in una regia tradizionale alla Zeffirelli, qualcuno è rimasto entusiasta della "scenografia particolare con costumi in parte contemporanei in parte classici" come Giovanni, diplomato al Conservatorio in viola rimasto incantato dalla voce della Damrau.

L'anteprima giovani "è una splendida iniziativa - ha osservato il sindaco Giuliano Pisapia, arrivando alla serata - che ha avuto grande successo e che conferma quanto la Scala si diffonda in città". E' successo questa sera e succederà anche sabato con lo spettacolo trasmesso in vari punti della città, inclusi l'ottagono in Galleria Vittorio Emanuele e il carcere di San Vittore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento