rotate-mobile
Eventi

Milano ospita Thich Nhat Hanh, seconda personalità del buddhismo

Dopo la visita del Dalai Lama, Milano si prepara ad accogliere a settembre Thich Nhat Hanh, monaco zen vietnamita e seconda personalità di spicco del Buddhismo nel mondo. L'incontro l'8, 9 settembre 2012

Dopo la visita del Dalai Lama, Milano, si prepara ad accogliere a settembre Thich Nhat Hanh, monaco zen vietnamita e seconda personalità di spicco del Buddhismo nel mondo.  

QUI L'ISCRIZIONE ALL'EVENTO

Il Maestro torna in Italia per l’ottava volta e per la seconda a Milano (nel 1993 aveva tenuto una suggestiva conferenza nella Chiesa di San Carlo)  Questa volta gli appuntamenti meneghini saranno due: la Conferenza pubblica dal titolo “Il nostro appuntamento con la vita è oggi” che si terrà sabato 8 settembre al Teatro dal Verme alle ore 16.00 e la Giornata di consapevolezza “Incontri di pace sulla Madre Terra” che avrà luogo domenica 9 settembre a partire dalle ore 9.00 presso il Parco Nord di Sesto San Giovanni all’interno del Festival della Biodiversità.  

Gli eventi sono stati organizzati dall’Associazione Essere Pace, che ha come scopo quello di sostenere diffondere e promuovere gli insegnamenti del Maestro.  La pratica di Thich Nhat Hanh si caratterizza da un percorso di crescita personale di consapevolezza armonia ed equilibrio con un’accurata applicazione nella vita quotidiana ed i suoi ritiri vedono una una costante crescita della partecipazione (sono stati circa 2500 alla Conferenza del 2005 all’Auditorium Santa Cecilia di Roma)  e sono circa una cinquantina i gruppi di praticanti sparsi su tutto il territorio italiano che ne seguono gli insegnamenti.

 Nato in Vientam nel 1926  Thich Nhat Hanh fu ordinato monaco buddhista Rinzai a soli 16 anni. Nel 1964, durante la guerra del Vietnam, ha dato vita al movimento di resistenza nonviolenta dei “Piccoli Corpi di Pace”. Nel 1967 fu candidato al Nobel per la Pace da Martin Luther King, memorabile fu un incontro con il Segretario di Stato Usa McNamara che si disse molto turbato dal colloquio con il Maestro.

Nel 2003 ha tenuto una conferenza alla biblioteca del Congresso USA ed un discorso ai Parlamentari americani ripresi dai media di tutto il mondo (in Italia il Corriere della Sera) e nel 2011 ha incontrato nuovamente i Senatorie USA ed il loro Staff. Ha ricevuto diversi premi internazionali per la pace fra cui il Premio San Francesco nel 1993 ed il Premio Bridge of Peace nel 2006. Il Maestro è un autore prolifico che ha scritto oltre cento libri, tradotti e pubblicati in tutto il mondo.

In Italia sono circa 50 pubblicati da Ubaldini, Mondadori, Neri Pozza e TerraNuova.  Thich Nhat Hanh ha dedicato molti dei suoi studi  ai punti di contatto fra la tradizione buddhista e la religione cristiana raccolti in due libri: Il Buddha vivente, il Cristo vivente (prefazione di Padre Steindler-Rast, OSB) e La luce del Dharma: dialogo fra buddhismo e cristianesimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano ospita Thich Nhat Hanh, seconda personalità del buddhismo

MilanoToday è in caricamento