Bosco Verticale, ennesimo premio: "Grattacielo più bello e innovativo del pianeta"

E' stato vinto dal progetto dello studio Boeri il prestigioso "Council on Tall Buildings and Urban Habitat" promosso dal Illinois Institute of Technology di Chicago, uno dei massimi riconoscimenti mondiali

Bosco Verticale in autunno (foto Gianpi Luzzi)

Dopo il premio internazionale di Francoforte (International Highrise Award) nel 2014 e i successi in Cina, il Bosco Verticale disegnato e progettato da Boeri Studio (Stefano Boeri, Gianandrea Barreca, Giovanni La Varra) e gestito da Coima Sgr, nel quartiere Porta Nuova Isola a Milano, è stato premiato negli Stati Uniti, come grattacielo più bello e innovativo del pianeta. Il prestigioso "Council on Tall Buildings and Urban Habitat" promosso dal Illinois Institute of Technology di Chicago, ogni anno elegge il grattacielo più bello di ogni continente, successivamente sceglie tra tutti i vincitori, il grattacielo più bello e innovativo del pianeta.

Il Bosco Verticale dopo aver vinto il premio come grattacielo più bello e innovativo per l'Europa, annunciato nei mesi scorsi, si è aggiudicato giovedì sera il premio come Migliore Architettura del mondo 2015 (Premio vinto lo scorso anno dal One Central Park di Sidney – Australia) dando, quindi, all'architettura europea la vittoria sugli altri continenti.

Il premio è stato consegnato a Chicago nella notte, durante la cerimonia nella famosa Crown Hall disegnata da Mies van der Rohe.

Questa la motivazione: “Il Bosco Verticale è un esempio unico nell'utilizzo del verde in altezza e in proporzione. La "facciata vivente" dell'edificio, che incorpora numerosi alberi e oltre 90 specie di piante, svolge il ruolo di interfaccia attiva per l'ambiente circostante. Ciò che rende l'idea eccezionale è l'azione delle piante, che agiscono come estensione della copertura esterna dell'edificio. La giuria ha definito innovativa l'esplorazione della vitalità del verde su tali altezze”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Dopo il premio mondiale di Francoforte del 2014, il premio planetario del CTBUH di Chicago è la conferma che il Bosco Verticale di Milano è diventato una icona dell’architettura internazionale contemporanea - sottolinea Boeri -. Sono felice per Milano, che nel Bosco Verticale ha oggi un simbolo del suo rilancio e per la cultura e l’architettura italiana, che confermano un momento di grande innovazione. Il premio al Bosco Verticale è un premio al coraggio e al lavoro collettivo di un gruppo di creativi, tecnici, esperti, imprenditori, operai edili, che hanno realizzato a Milano un’architettura pionieristica e unica al mondo”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollettino contagi 30 maggio 2020: morti senza fine, ancora 67 persone. Contagi stabili

  • Bollettino Coronavirus in Lombardia e a Milano: continuano a salire i contagi +382

  • Bollettino Coronavirus in Lombardia: 38 morti e +354 positivi, il 70% dei nuovi casi in Italia

  • Bollettino e aggiornamento contagi Lombardia: risalgono morti e i contagi, +216 nuovi positivi

  • Coronavirus, "in Lombardia magheggi sui numeri per riaprire". Il Pirellone: "Non è vero". E querela

  • Riapertura Lombardia 3 giugno 2020, gli scienziati scettici: "Troppo rischioso"

Torna su
MilanoToday è in caricamento