Il design che fa del bene

MIA Onlus promuove il progetto “The Shelter Box”: il design al servizio dei senzatetto al Fuorisalone, giovedì e sabato

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

In occasione del Fuorisalone 2017, l'associazione MIA - Milano In Azione Onlus è lieta di presentare un progetto di design sociale, mirato ad aiutare i senzatetto che vivono per le strade cittadine. Milano accoglie alcune migliaia di persone - almeno 3.000 secondo i dati del 2015 - che hanno perso tutto, e che ricevono attenzione soprattutto durante il periodo invernale che finisce ufficialmente il 31 marzo, ma in realtà avrebbero bisogno di aiuto e sostegno sempre, per riuscire a reinserirsi nella società. MIA Onlus lavora per questo e ha avuto occasione di avviare una preziosa collaborazione con i designer Marcello Foppiani, Andrea Longoni e Marco Zilioli, per dar vita al progetto "The Shelter Box", ideato per dare una risposta concreta alle esigenze dei senzatetto. "The Shelter Box" è un prodotto di design progettato per risolvere alcune esigenze quotidiane di chi vive in strada. Una vera e propria scatola, realizzata con un cartone resistente e leggero, in grado di fornire il massimo isolamento dall'umidità. "The Shelter Box" è composta da una struttura telescopica di tre elementi che si incastrano e permettono al prodotto di trasformarsi facilmente in un letto, una sedia, un tavolo o uno zaino. Il lancio al Fuorisalone vuole sollevare l'attenzione sulla chiusura annuale del "piano freddo" comunale perchè si riducono i posti letto disponibili: le difficoltà di chi vive in strada non finiscono con l'arrivo della primavera e "The Shelter Box" è concepita per aiutare coloro che non hanno una casa durante tutto l'anno. I designer e i volontari di MIA Onlus allestiranno in Brera e Zona Tortona dei salotti, arredati dalle "The Shelter Box", per mettere in contatto cittadini e appassionati di design con una tematica sociale importante, spesso invisibile: sarà anche l'avvio di una campagna per sostenere l'iniziativa con una donazione, così che possano essere prodotte e distribuite scatole a tutti coloro che ne hanno bisogno, anche il prossimo autunno. Giovedì 6 aprile dalle 9 alle 13 sarà presente un corner in piazza XXV Aprile; dalle 12 alle 21 Barbara Frigerio Contemporary art (via dell'Orso 12 con ingresso anche da via Ciovasso 3) ospiterà, nell'ambito della mostra BEST PACKAGING 2017, le dimostrazioni di uso di The Shleter Box. Infine, sabato 8 aprile dalle 9.30 alle 13.00 il corner con le dimostrazioni approderà all'ingresso di BASE, in via Bergognone 34. La presidente di MIA Onlus, Viola Boselli, sottolinea di aver "accolto con grande piacere la proposta di questi giovani designer, perché risponde ad alcuni obiettivi che l'Associazione sente vicini: lo scopo del nostro lavoro è quello di offrire opportunità di reinserimento sociale alle persone che, per vari motivi, arrivano in strada. Bisogna cercare di preservare la loro dignità: dormire con un cartone che isola dal freddo, trattato in modo che non si deformi con l'umidità, che assume forme diverse e tutte utili, è un primo passo avanti in questa direzione". "È un progetto di cui vado molto fiero perché è un'idea semplice, economica e davvero funzionale" commenta Marcello Foppiani. "Come designer, credo che risolvere o almeno alleggerire i problemi delle persone sia il mio compito. È per questo che sono contento di collaborare con MIA Onlus, un'associazione che davvero si impegna per cercare di migliorare le condizioni di vita dei senzatetto". Questa iniziativa dimostra che quando design e sensibilità alle tematiche sociali si incontrano, nascono idee letteralmente costruttive, che creano soluzioni innovative con un impatto positivo sulla vita di molti.

I più letti
Torna su
MilanoToday è in caricamento