Milano, inaugurato un nuovo percorso turistico sul Naviglio Martesana al Municipio 2

Piscina: “Un progetto di valorizzazione del territorio e dell’identità dei nostri quartieri”

È stato inaugurato il nuovo percorso turistico storico-culturale sul Naviglio Martesana. Al taglio del nastro era presente il presidente leghista del Municipio 2 Samuele Piscina, insieme alla DG Burzilleri del Consorzio Est Ticino Villoresi, a esponenti comunali e municipali e a numerosi cittadini.

“Si tratta di un progetto concreto di valorizzazione del territorio e dell’identità dei nostri quartieri”, ha detto Piscina. “Insieme agli amici dell’Ecomuseo Martesana, rappresentati dal referente scientifico professor Bricchetti che ringrazio per l’ottimo lavoro svolto, abbiamo ideato - ha proseguito - un percorso a tappe coinvolgente ed emozionante per scoprire, o riscoprire in altra forma, 19 luoghi del cuore e della memoria lungo il Naviglio Martesana”.

“Il percorso”, prosegue l’esponente municipale, “inizia da Cassina de’ Pomm e si snoda lungo le sponde del Naviglio fino a raggiungere Via Idro, attraversando i quartieri del Municipio 2 e toccando punti di assoluto interesse come il Ponte Vecchio di Gorla con il monumento ai Piccoli Martiri e la Chiesa di Santa Maria Rossa. Il progetto è multilingue (italiano, inglese e cinese) e interamente digitalizzato: il percorso, oltre a prevedere totem informativi fisici, potrà essere seguìto direttamente dal proprio smartphone attraverso i QR Code che rimandano a un applicativo su browser. È inoltre possibile visitare interattivamente i luoghi storici attraverso i virtual tour appositamente realizzati e visionare la videoguida anche nella lingua dei segni italiana (LIS). Infine, la mappa interattiva che si collega alle applicazioni di navigazione satellitare permette di seguire le tappe del percorso senza timore di perdersi”.

Durante la presentazione, Piscina, apre anche una parentesi polemica contro la giunta comunale: “Invito il sindaco Sala e la sua giunta a farsi un bel giro sul Naviglio Martesana e a mettere da parte progetti irrealizzabili, utilizzati solo per farsi propaganda (vedi la riapertura totale dei Navigli) impegnando il poco tempo che a loro resta per realizzare progetti concreti e utili come il nostro. Da troppi anni in Municipio chiediamo che venga riqualificata la sponda nord del Naviglio più bello e verde della città, rimanendo per lo più inascoltati”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • La Lombardia diventa zona arancione: adesso è ufficiale. Ecco da quando e cosa cambia

  • Vitamina D, che cosa mangiare per farne il pieno

  • Milano, festa al parchetto con gli amici: mix di alcol e droga, ragazzina 16enne in coma

  • Covid, Milano si sveglia in zona arancione: riaprono i negozi. Galli: "Scelta politica"

  • Fontana: "Milano rimane zona rossa. Governo vuole mantenerla fino al 3 dicembre"

Torna su
MilanoToday è in caricamento