rotate-mobile
mobilità

Car sharing: pronto a "viaggiare" nei comuni dell'hinterland

Si comincia con alcuni centri. Il comune di Milano concede "agevolazioni" ai tre gestori privati

Il car sharing si prepara all'estensione ad alcuni comuni dell'hinterland di Milano. Il servizio dovrebbe partire entro l'Expo, anche se i comuni di Pero e Rho, vicini all'area dell'esposizione universale, non dovrebbero essere tra quelli in cui partirà il servizio. Si parla invece di Segrate, San Donato Milanese, Assago, Buccinasco, Corsico, Sesto San Giovanni e Cormano.

Il comune di Milano è pronto a venire incontro alle tre società di car sharing privato per "agevolare" la loro espansione fuori dai confini comunali. Per farlo - riferisce Repubblica - venerdì 27 febbraio ha modificato le linee dell'avviso pubblico con cui il car sharing è stato aperto ai privati. In particolare, la cosiddetta "area operativa" è stata ridotta escludendo alcune strade in cui non c'è molto traffico (e dunque non c'è molta richiesta del servizio) ma, in compenso, il tasso di criminalità è alto. E poi ha concesso uno sconto del 4% sulla quota di forfait che le aziende versano al comune per ogni auto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Car sharing: pronto a "viaggiare" nei comuni dell'hinterland

MilanoToday è in caricamento