menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Traffico in centro (Twitter)

Traffico in centro (Twitter)

Crolla il numero di auto a Milano: -200 mila in 24 anni

Da Ecopass ad Area C, le misure restrittive hanno aiutato. Ma anche i servizi di bike e car sharing per offrire alternative. In primis, però, la crisi economica

Crolla il numero di automobili in circolazione a Milano. Nel lungo periodo (dal 1990 al 2014, dopo 24 anni) sono scese di oltre 200 mila unità. Ne giravano 922 mila, oggi 700 mila. E questo mentre nel frattempo la popolazione residente è aumentata, tornando a superare il milione e 300 mila persone. Ancora più pesante il crollo delle immatricolazioni di auto nuove: 36 mila nel 2013, 158 mila nel 2004.

"I dati dimostrano che a Milano si può vivere anche senz'auto", commenta Damiano Di Simine di Legambiente, pur facendo notare che se questo vale per la città, vale di meno per chi vive nell'hinterland, dove rinunciare all'auto è ancora difficile.

Ma qual è la ragione? Tutti sono d'accordo su un punto: la crisi economica. Acquistare un'auto, ma anche "mantenerla", costa molto. Secondo Legambiente, circa 5 mila euro all'anno in media, a cui però aggiungere l'ammortamento dell'acquisto. E in un momento di crisi è chiaro che si vada a rinunciare su beni che non sembrano più così indispensabili.

Anche perché ormai a Milano esiste una molteplice varietà di alternative: e questa è la seconda ragione indicata per il "crollo". Non solo mezzi pubblici, ma ormai anche bike sharing e car sharing, per accompagnare quelle politiche restrittive sull'uso dell'automobile che comunque hanno fatto la loro parte: l'Ecopass della Moratti, l'Area C di Pisapia. E anche la diffusione delle strisce blu a pagamento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento